ambulanza

Ad Ardea, in provincia di Roma, sarebbe avvenuta una sparatoria nei pressi del consorzio Colle Romito, in via Andromeda, dove un uomo avrebbe aperto il fuoco su due bambini e un anziano. Sono ancora in corso gli accertamenti su quanto accaduto, mentre sembra che l’uomo che ha sparato sia al momento ricercato dalle forze dell’ordine.

Sparatoria ad Ardea, presunto responsabile barricato in casa

AGGIORNAMENTO ORE 13.10 – I Carabinieri avrebbero individuato un 34enne ritenuto presunto responsabile della sparatoria. Lo riporta l’Ansa, secondo cui l’uomo si sarebbe barricato all’interno di un appartamento ad Ardea.

Per quanto riguarda i bambini feriti, stando alle ultime informazioni avrebbero 3 e 8 anni e le loro condizioni sarebbero critiche. “La situazione rappresentata è gravissima e sono in costante aggiornamento con i nostri soccorritori“, ha commentato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. Intervenuto ai microfoni di RaiNews24, il sindaco di Ardea, Mario Savarese, ha confermato la criticità delle condizioni dei 2 minori coinvolti.

Ardea, uomo spara su un anziano e due bambini

È di poco fa la notizia di una sparatoria avvenuta ad Ardea, alle porte di Roma, dove un uomo è scappato dopo aver sparato contro due bambini e un anziano.

Secondo alcuni testimoni, l’uomo avrebbe poi continuato a sparare, mentre i residenti si sono barricati in casa. Non ci sono ancora notizie certe sulle dinamiche, su cui indagano i Carabinieri del Comando Stazione Marina Tor San Lorenzo, accorsi sul posto insieme ad ambulanze e a un’eliambulanza.

Secondo alcune indiscrezioni, l’anziano sarebbe deceduto, ma non ci sono conferme sulle vittime della sparatoria, che sarebbero state trasportate d’urgenza in ospedale in gravissime condizioni. Alcuni testimoni hanno raccontato di una lite scoppiata poco prima dell’esplosione dei colpi di pistola.

È al momento caccia all’uomo per rintracciare il responsabile di quanto accaduto che, sempre secondo indiscrezioni, sarebbe il padre dei bambini.