Rapper Toki

Lutto nel mondo della musica barese. Il rapper Giuseppe Poliseno in arte Toki è stato trovato senza vita nella casa in cui stava scontando gli arresti domiciliari. La procura di Bari ha aperto un’indagine sul decesso e nelle prossime ore verranno effettuati accertamenti sul cadavere per chiarire la causa della morte.

Trovato morto il rapper barese Toki, Giuseppe Poliseno

Nella serata di sabato 12 giugno il rapper barese Toki, Giuseppe Poliseno, è stato trovato senza vita nell’abitazione in cui viveva con il padre. Il genitore ha chiamato i soccorsi, che una volta arrivati non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Il rapper stava trascorrendo un periodo di arresti domiciliari nell’alloggio paterno. A causare questa pena sarebbero state questioni relative ai rapporti con l’ex moglie. Toki aveva 41 anni e il prossimo settembre ne avrebbe compiuti 42. In queste ore fan e amici hanno manifestato grande dispiacere per l’accaduto, pubblicando messaggi d’addio sulla sua pagina Facebook.

Morto il rapper Toki: le indagini sulla causa del decesso

Come riporta IlMessaggiero.it, Toki sarebbe stato trovato senza vita con addosso indumenti femminili e il pc acceso su un sito porno. Sul suo corpo tuttavia non sembrerebbero esserci segni evidenti di lesioni.

L’unico elemento potenzialmente sospetto sarebbe una macchia di sangue sul pavimento. Questo fattore non permetterebbe di escludere la possibilità che nella stanza con il rapper vi fosse una terza persona al momento del decesso. Il medico legale Francesco Introna si è già occupato di una prima ispezione e il corpo è poi stato trasportato nell’istituto di medicina legale al Policlinico di Bari.

Solo l’eventuale autopsia potrà fare luce su quanto accaduto. L’esame permetterà infatti di comprendere se Toki è morto a causa di un malore, per via di un’overdose o per mano di terzi.

Gli investigatori starebbero tuttavia escludendo l’ipotesi di omicidio.

Toki Giuseppe Poliseno: chi era il rapper morto a Bari

Il rapper Giuseppe Poliseno, in arte Toki, era molto noto fra gli amanti del panorama musicale barese. “I so d bar” è il titolo del brano del suo repertorio che ha raggiunto più successo. Il video musicale della canzone era stato pubblicato nel settembre 2010 e attualmente conta oltre 3,5 milioni di visualizzazioni. Nei suoi testi, Poliseno raccontava la sua città natale e comunicava direttamente con i suoi fan, lanciando loro importanti messaggi sulla vita dei quartieri periferici di Bari e parlando proprio nel dialetto che da sempre conosceva.

Nato e cresciuto fra i quartieri di Carrassi e San Pasquale, il rapper era molto amato dal suo pubblico, che talvolta includeva nei videoclip musicali e che nelle ultime ore hanno espresso profondo dispiacere per la sua morte.