lite per una mascherina al supermercato: spara e uccide una donna

Sparatoria in un supermercato, dove una lite per una mascherina sarebbe finita nel sangue con l’uccisione di una donna e il ferimento di altre 2 persone. A sparare, secondo quanto emerso, un cliente con cui una cassiera, vittima di un colpo fatale, avrebbe discusso sul corretto uso del dispositivo di protezione individuale all’interno del negozio.

Lite per una mascherina finisce nel sangue: una donna uccisa e 2 feriti in un supermercato

La sparatoria, riportano Associated Press e Reuters, sarebbe avvenuta all’interno un supermercato di Decatur, nelle contea di DeKalb, vicino ad Atlanta (Georgia), e a impugnare l’arma sarebbe stato un cliente che avrebbe poi aperto il fuoco uccidendo una cassiera e ferendo altre 2 persone.

Sarebbe questo il drammatico bilancio dopo i colpi esplosi all’interno del negozio durante una lite per una mascherina tra il presunto omicida e la dipendente dell’esercizio commerciale. Tra i feriti anche un addetto alla sicurezza che si sarebbe salvato grazie al giubbotto antiproiettile.

Lite per una mascherina in un supermercato: la ricostruzione dopo l’omicidio

C’è stato uno scontro, una discussione in riferimento all’uso delle mascherine, a quel punto il soggetto ha estratto un’arma e ha sparato alla cassiera“: sarebbe questa, secondo AP, la ricostruzione emersa durante la conferenza stampa tenuta da Melody Maddox, sceriffo della contea di DeKalb, a margine dell’omicidio della cassiera all’interno del supermercato.

Il cliente ritenuto responsabile della sparatoria sarebbe stato identificato nel 30enne Victor Lee Tucker Jr.. Inizialmente, dopo aver discusso con la donna, sarebbe uscito senza fare acquisti, ma poco dopo, riportano le fonti, sarebbe tornato sul posto per dirigersi alla cassa e aprire il fuoco contro la vittima. Il delitto si sarebbe consumato davanti a numerosi testimoni, in un momento in cui al supermercato si trovavano molti clienti, riferisce ancora l’agenzia americana.

Gli agenti del dipartimento di polizia della contea avrebbero poi arrestato il 30enne durante un tentativo di fuga.