Piera Maggio commenta l'indiscrezione su Anna Corona

A Chi l’ha visto torna a parlare Piera Maggio e lo fa dopo alcune dichiarazioni di Maria Angioni, l’ex pm che lavorò alla scomparsa di Denise Pipitone tra il 2004 e il 2005. L’ex pm aveva detto: “Io sono sicura che sia viva, nei giorni scorsi ho mandato in Procura una serie di documenti e di. foto che mi danno la personale certezza che sia viva, ha una famiglia, ha anche una figlia. Ovviamente sono documenti e foto che ho trasmesso soltanto alla Procura della Repubblica e all’avvocato Frazzitta perché sono molto delicati“. Immediatamente era arrivata la replica dell’avvocato che invitava non solo alla calma ma anche a fare le dovute segnalazioni nelle sedi competenti, non assecondando come prima scelta quella dei salotti televisivi.

Ora parla anche Piera Maggio.

Denise Pipitone: ora parla Piera Maggio

La trasmissione condotta da Federica Sciarelli è tornata a parlare di Denise Pipitone per smentire tutti gli ultimi possibili sviluppi della vicenda. “Credo alla buonafede della dr.ssa Angioni, ma invito a una maggiore cautela nel diffondere segnalazioni non ancora verificate, per evitare ulteriore stress per noi”, ha detto Piera Maggio, non certo per la prima volta. L’aveva già fatto il suo legale, Giacomo Frazzitta, che aveva caldamente consigliato a chiunque una maggiore cautela anche per non interferire nelle indagini che al momento sono in corso per ricostruire cosa possa essere accaduto a Denise dopo la scomparsa avvenuta ormai 17 anni fa.

“Invitiamo tutti – giornalisti, magistrati o avvocati – alla massima cautela nel momento in cui si diffondono notizie che possono essere infondate o contenenti elementi non riscontrati o non riscontrabili e che possono costituire un ostacolo al lavoro della Procura di Marsala“, aveva infatti detto giorni fa l’avvocato.

Il dolore di Piera Maggio

Non è bello sentirmi dire in tv che Denise è mamma e io sarei nonna.

Chiedo rispetto per noi genitori, non è possibile andare incontro a questo“, avrebbe aggiunto anche la madre di Denise, come riporta il Messaggero.

Anche su Instagram, giorni fa, Piera Maggio dal suo profilo ufficiale aveva chiesto attenzione e rispetto pensando anche al suo dolore. “La nostra parola d’ordine è cautela e buon senso. Non ci abbiamo ancora fatto l’abitudine sul nostro dolore, chissà perché…“, aveva scritto.