asia-argento

Asia Argento ha ricordato con profondo dolore la scomparsa dello chef Anthony Bourdain, al quale è stata sentimentalmente legata. Intervistata da Francesca Fagnani a Belve, l’attrice ha spiegato quanto l’uomo abbia sofferto prima di compiere il passo decisivo verso la sua morte: il suicidio. “Il dolore era molto bravo a nasconderlo“, la confessione di Asia Argento alla conduttrice.

Asia Argento ricorda Anthony Bourdain

Asia Argento è stata una delle ospiti della puntata di Belve, andato in onda ieri sera in seconda serata su Rai2. Al timone del programma la conduttrice Francesca Fagnani che, di volta in volta, accoglie nel suo studio ospiti d’eccezione della politica, dello spettacolo, del cinema e non solo per brevi ma intense interviste.

La conduttrice, in occasione dell’appuntamento del 18 giugno, ha voluto invitare una delle attrici più celebri e controverse del panorama cinematografico italiano: Asia Argento.

L’attrice si è aperta a 360°, raccontando la sua difficile esperienza con le droghe, nata come sperimentazione e proseguita come una vera e propria dipendenza. Ma si è esposta parecchio anche sul movimento #MeToo e sul delicato argomento inerente alle molestie nel mondo del cinema.

Fra le righe dell’intervista, spazio anche a un commovente ricordo di uno degli uomini che più di tutti ha fatto battere il cuore ad Asia Argento: Anthony Bourdain.

Asia Argento e la confessione sulla morte di Anthony Bourdain

Asia Argento ricorda Anthony Bourdain, morto suicida in una stanza d’hotel a Strasburgo nel giugno 2018 e al quale è stata sentimentalmente legata. Una sofferenza atroce per l’attrice, che ha spiegato come la scelta dello chef di suicidarsi non sia stata improvvisa, ma dettata da una sofferenza interiore da tempo tenuta segreta: “Il suo dolore era molto bravo a nasconderlo.

Era un uomo di 20 anni più grande di me, un’altra generazione. Una generazione di quegli uomini che non vogliono mostrare i propri sentimenti, vogliono far vedere che sono forti e che sono lì per proteggerti“.

L’attrice rivela anche come non sia riuscita a stargli a fianco come doveva: “Sarei dovuta essere io a proteggere un po’ più lui, da se stesso“.