Salva due bagnanti in difficoltà, muore 65enne

Un uomo è morto dopo aver salvato due ragazze che stavano annegando. Il 65enne avrebbe perso i sensi subito dopo; per lui i soccorritori non hanno potuto fare nulla nonstante sia stata allertata anche un’eliambulanza.

Le giovani in difficoltà sarebbero state due ragazzine di 13 e 14 anni, forse trascinate al largo dal mare che, stando alle previsioni su Marina di Arbus, oggi davano mare leggermente mosso che non hanno favorito le condizioni dei bagnanti su un tratto di costa definito insidioso.

Si è gettato in mare per salvare la figlia

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 18- Si chiamava Fernando Porcu e aveva 61 anni, non 65 come dichiarato a margine del dramma.

Stando a quanto si legge su Casteddu online, era un operaio comunale a Villamar. Si è gettato in mare per salvare una delle figlia, che si trovava in acqua insieme ad un’amica, ma il suo cuore non ha retto allo sforzo ed è collassato in un infarto. A confermare l’identità dell’uomo è stato il sindaco di Villmar che ha detto: “Era un nostro valido operaio comunale, l’unico che abbiamo attualmente in paese. La sua morte è per noi un grande dispiacere, ha cercato di salvare delle vite – ha detto il sindaco a Casteddu Onlinecompiendo un gesto eroico.

Siamo sconvolti e vicinissimi al dolore che stanno vivendo i suoi familiari e i suoi parenti“.

Salva due ragazze che stanno annegando e muore

Un uomo di 65 anni è morto questo pomeriggio a Marina di Arbus, nel Medio Campidano, Sardegna. Il 65enne si è gettto in mare per aiutare due giovanissime in balia delle onde; vedendo che stavano rischiando di annegare l’uomo non ha esitato e si è lanciato, portandole in salvo.

Stando a quanto riferito da alcuni testimoni che hanno assistito alla scena, l‘uomo si sarebbe sentito male dopo aver tratto in salvo le due ragazze. Immediate le operazioni di soccorso ma, dopo diversi tentativi di rianimazione, per il 65enne non c’è stato nulla da fare; è morto con molta probabilità a causa di un infarto.

Il racconto dei testimoni che hanno visto tutto

Il dramma si è scatenato intorno alle 16,30 sulla spiaggia di Gutturu dei Fulmini. Stando a quanto riferisce il Tempo, una delle due giovani sarebbe stata la figlia 13enne dell’uomo che stava facendo il bagno insieme ad un’amica di 14 anni (informazione questa non ancora confermata dalle forze dell’ordine). Dopo averle tratte entrambe in salvo, si legge su La Nuova Sardegna, l’uomo avrebbe perso le forze accusando un malore mentre si trovava ancora in acqua.

Sono stati i soccorritori a riportarlo a riva privo di sensi.

Sono stati i turisti presenti sul posto a chiamare immediatamente i soccorsi quando hanno visto l’uomo gettarsi in mare. Sul posto sono accorse immediatamente due mezzi del 118, mentre i soccorritori hanno chiamato l’eliambulanza ma nonostante la tempestività, per l’uomo non c’è stato nulla da fare.