Cronaca Italia

Maltempo, arrivata la prima e attesa ondata. Le immagini devastanti dal Piemonte e dall’Alto Garda

L'attesa ondata di maltempo è arrivata, le prime immagini dal Piemonte
Maltempo mette in ginocchio il piemonte

Torna il maltempo del Nord Italia, ad essere colpito maggiormente è stato, al momento, il Piemonte mentre resta alta l’allerta sulla Lombardia e in tutto l’Alto Garda, dove è stata avviata una mobilitazione di diversi corpi di vigili del fuoco. Una prima ondata ha travolto le valli della zona del Verbano Cuso-Ossola, provocando frane ed esondazioni.

Maltempo: Piemonte in ginocchio

La tanto attesa ondata di maltempo si è scagliata sul Piemonte orientale, ad essere colpite maggiormente le valli del Verbano Cuso-Ossola e l’area metropolitana di Torino.

I disagi nelle valli Ossolane sono stati tanti, a partire dall’esondazione del fiume Toce, che ha rotto gli argini a Crodo, allagando l’intera frazione di Verampio. Due famiglie sono state evacuate per sicurezza, ma l’acqua è arrivata anche nei pressi in una centrale idroelettrica, allagandone l’ingresso.

Lo straripamento del Toce, come già accennato, ha causato l’isolamento di tre nuclei famigliari, mentre in val Formazza una frana si è abbattuta sulla statale a Foppiano, imbocco galleria delle Casse.

Un’altra frana ha invece colpito la Valle Antigorio, dove è stata chiusa la strada che collega Goglio all’alpe Devero.

Torino travolta da una grandinata record

Nel primo pomeriggio di martedì, dopo la scarica sulle valli Ossolane, il maltempo si è spostato sull‘area metropolitana di Torino. La città in particolare è stata interessata da una grandinata record, con chicchi fino a 5 cm.

Le strade del capoluogo piemontese si sono trasformate in un pavimento fatto di foglie strappate dagli alberi e ghiaccio, creando un paesaggio quasi invernale per la quantità di strati di bianco a terra.

Paura a Riva del Garda per una tromba d’aria

Anche Riva del Garda è stata interessata da una forte ondata di maltempo.

I residenti della zona sono stati paralizzati dal terrore a causa di una spaventosa tromba d’aria. Il vento ha piegato e abbattuto alberi, scoperchiato tetti e non solo. Nell’intera area dell’Alto Garda sono state mobilitate diverse unità di vigili del fuoco e protezione civile, sono già una decina gli interventi svolti.

Bomba d’acqua a Bolzano

Anche l’area del Trentino Alto-Adige è stata interessata da una brutta ondata di maltempo, a Bolzano una bomba d’acqua ha interessato la città. Anche qui sono stati diversi gli interventi dei vigili del fuoco.

Potrebbe interessarti