Animali a chi?

I mozziconi di sigaretta tra i fattori più alti di inquinamento marino. Nasce un progetto di sensibilizzazione

La campagna "Piccoli Gesti, Grandi Crimini" promossa da Marevivo per sensibilizzare sull'abbandono dei mozziconi nell'ambiente
Mozziconi di sigaretta inquinano il mare

I mozziconi di sigaretta sono tra le prime cause di inquinamento del mare, per questo Marevivo, che dal 1985 lavora per la tutela del mare e dell’ambiente, ha ideato un progetto di sensibilizzazione. Iniziata nel 2020, in collaborazione il British American Tobacco Italia, il Ministero della Transizione Ecologica e l’ANCI, Piccoli Gesti, Grandi Crimini si propone di sensibilizzare le persone riguardo l’abbandono dei mozziconi di sigaretta nell’ambiente e dei danni che questo piccolo gesto causa. Ecco, in dettaglio, di cosa si tratta.

Marevivo, la campagna nazionale “Piccoli Gesti, Grandi Crimini”

Da oltre 30 anni paladina dell’ambiente, Marevivo si è messa ulteriormente in gioco avviando la campagna nazionale “Piccoli Gesti, Grandi Crimini”.

Secondo i dati, circa 6 trilioni di sigarette vengono fumate, ogni anno, nel mondo, 4.5 trilioni di cicche vengono lasciate nell’ambiente annualmente. Soltanto in Italia, i mozziconi dispersi nell’ambiente sono 14 miliardi. Un altro dato drammatico è quello che riguarda i 5 milioni di mozziconi di sigaretta al giorno abbandonati in spiaggia.

Con la campagna “Piccoli Gesti, Grandi Crimini”, Marevivo si impegna a sensibilizzare ed educare i cittadini per quanto riguarda il tema del rispetto per l’ambiente e sulle conseguenze che azioni sbagliate possono comportare. Uno degli obiettivi principali della campagna ideata da Marevivo è, attraverso la sensibilizzazione delle istituzioni, far applicare le sanzioni già previste per coloro che gettano a terra i mozziconi di sigaretta.

Marevivo, ecco le conseguenze per l’ambiente

Dei 5000 composti presti nelle sigarette, circa 150 sono considerati altamente tossici. Molti di questi, sono concentrati principalmente nel filtro e nei resti di tabacco del mozzicone.

Il degrado della cicca lasciata nell’ambiente è, quindi, molto lento. In mare, un solo mozzicone può inquinare fino a 1000 L di acqua, diventando estremamente dannoso per gli organismi acquatici.

Sono stati, addirittura, trovati dei mozziconi di sigaretta nello stomaco di pesci, uccelli, tartarughe e balene. Nel Mediterraneo, i mozziconi di sigaretta si guadagnano il primo posto tra i rifiuti presenti, lasciando largamente indietro bottiglie e sacchetti di platiche e lattine di alluminio. Il danno ambientale anche di un solo mozzicone è enorme, le microplastiche rimangono nel mare per sempre.

Come dice la campagna stessa, “Piccoli Gesti, Grandi Crimini”.

Marevivo, ecco che cosa si può fare

Marevivo, all’interno della sua campagna di sensibilizzazione, suggerisce alcuni semplici comportamenti da adottare per migliorare la situazione drammatica. Tra gli obiettivi della campagna, Marevivo si propone di fornire soluzioni alternative come il posizionamento, nelle città, di cestini con porta mozziconi e la distribuzione di posacenere tascabili. Per un corretto smaltimento del rifiuto, il mozzicone di sigaretta deve necessariamente essere buttato nell’indifferenziato.

Si tratta di Piccoli Gesti che possono, però, cambiare notevolmente il nostro futuro.

Potrebbe interessarti