braveheart

Torna in televisione uno dei grandi classici della cinematografia contemporanea che nel corso degli anni è diventato un cult che ogni volta è capace ad emozionare e coinvolgere il pubblico. La pellicola Braveheart – Cuore impavido è la proposta di Rai3 per la prima serata di sabato 17 luglio 2021. La trama, il cast e le curiosità sul film con Mel Gibson.

Braveheart – Cuore impavido: il cast e le curiosità della pellicola in onda su Rai3

Braveheart – Cuore impavido (dal solo titolo Braveheart in lingua originale) è un film del 1995 diretto e interpretato da Mel Gibson. L’attore qui ricopre la doppia veste di attore e regista nel film più noto della sua filmlgrafia che gli è valso addirittura il premio Oscar alla miglior regia e che ha saputo dovargli ben altri 4 oscar nella kermesse del 1996.

La pellicola narra in forma di colossal la storia, ovviamente romanzata per la trasposizione al cinema, di un patriota ed eroe nazionale scozzese di nome William Wallace. Il protagonista del film doveva essere interpretato da un altro attore data la differenza d’età con Mel Gibson ma i promotori del film si rifiutarono all’idea minacciando un taglio dei fondi e così Gibson interpretò Wallace.

A completare lo storico cast del film abbiamo Sophie Marceau, la ragazzina ormai cresciuta de Il tempo delle mele, Brendan Gleeson, l’attore irlandese dalla lunga carriera che i più giovani ricorderanno sicuramente nterpretando anche Malocchio Moody nei film della serie di Harry Potter.

Braveheart – Cuore impavido: la trama della pellicola

Siamo sul finire del XIII secolo in Scozia e William Wallace è cresciuto da solo senza la famiglia dagli inglesi. Il suo desiderio è fare ritorno al suo villaggi e sposare in segreto la donna che ama, la bela Murron, per fare una famiglia con lei. Una volta legati i due devono fare i conti con il nefasto destino della donna che viene rapita e barbaramente uccisa dagli inglesi mandando su tutte le furie William.

L’uomo vuole vendicare l’amata e scacciare gli inglesi dal suo villaggio e per riuscirci mette su una armata fatta di volontari provenienti da tutta la Scozia. A capo dell’armata il patriota guiderà la rivolta del suo popolo fino a riprendersi la città di York, simbolo della battaglia contro gli inglesi.