nuvole cariche di pioggia

Dopo i violenti nubifragi della scorsa settimana, alcune zone della penisola italiana hanno vissuto un weekend di caldo estivo, ideale per vacanze e gite fuoriporta. Il tempo è rimasto però instabile in alcune regioni e continuerà a creare disagi con temporali e acquazzoni. Ecco cosa aspettarsi dai prossimi giorni.

Il meteo in Italia: nuvolosità irregolare e maltempo

Secondo gli esperti di CentroMeteoItaliano.it, l’Italia dovrà far fronte all’instabilità metereologica anche nei prossimi giorni. A causa di una goccia d’aria fredda in quota, in corrispondenza del basso Adriatico, nelle prossime ore arriveranno nuovi acquazzoni e temporali, soprattutto nelle regioni meridionali.

Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Piemonte occidentale e Sicilia settentrionale saranno interessate da locali piogge o temporali. Rovesci più intensi arriveranno invece sull’Appennino centro-meridionale, su coste e di basso Lazio, Campania e Calabria.

Nei prossimi giorni la goccia fredda sarà invece riassorbita e sul Mediterraneo centrale si attende la rimonta dell’anticiclone dovrebbe garantire condizioni meteo stabili. Le regioni del Nord dovranno comunque fare i conti con infiltrazioni di aria fresca in quota e con la conseguente formazione di acquazzoni e temporali.

Temporali pomeridiani: il meteo per le prossime ore

A partire dal pomeriggio di oggi l’Italia si troverà divisa in due zone a causa del meteo. Mentre il centro-nord presenterà cieli sereni e poco nuvolosi, nel medo-basso Adriatico ci sarà maggiore copertura nuvolosa. Marche, Abruzzo, Molise e Puglia saranno interessate da temporali, così come le zone dell’Appennino centro-meridionale e le pianure di Lazio, Campania e Calabria. Nella Puglia settentrionale i temporali potrebbero anche assumere localmente la forma di nubifragi.

Al nord non mancheranno comunque i temporali, che interesseranno le Alpi occidentali, fino alla provincia cuneese, le Alpi Lombarde, il Trentino e le Alpi Giulie.

L’arco alpino e prealpino piemontese potrebbe essere colpito da fenomeni piovaschi, che potrebbero sconfinare fin sopra Torino. Non si escludono piogge nella notte di lunedì 19 luglio.

Le conseguenze del meteo in Italia: il bollettino della protezione civile

A seguito dei violenti acquazzoni che hanno colpito l’Italia nelle ultime ore, la protezione civile ha diffuso il bollettino meteo per le prossime ore. Come visto, le precipitazioni saranno sparse, a carattere di rovescio o temporale su Marche occidentali e meridionali, Abruzzo, Molise, nella zona sud-est del Lazio, nelle regioni meridionali e peninsulari, nel nord-ovest della Sicilia.

Su Piemonte occidentale, sulla Romagna, sulla zona costiera delle Marche settentrionali, sull’Umbria orientale, sul sud-est laziale, sulla Sardegna meridionale e centro-orientale e sul resto della Sicilia sono previsti possibili rovesci.

Non dovrebbero manifestarsi preoccupanti problematiche a livello di visibilità. Le temperature saranno nella norma, con aumento dei valori minimi in Calabria, Sicilia e Sardegna occidentale.

La Romagna e le regioni del medio versante Adriatico saranno interessate da venti forti, ma in attenuazione. La Sicilia meridionale dovrà invece fare i conti con venti localmente forti. Il mare sarà molto mosso nel Canale di Sardegna e nello Stretto di Sicilia.