Economia

Rimborso Irpef in busta paga: cos’è, quando arriva il bonus e a chi spetta tra i lavoratori

Sorpresa per alcuni lavoratori nella busta paga: arriva il rimborso Irpef che prevede fino a un massimo di 1.880 euro
rimborso irpef

Rimborso Irpef nella busta paga: ad agosto è in arrivo una sorpresa per i lavoratori, ma non per tutte le categorie. Vediamo nel dettaglio cos’è e chi potrà beneficiare del bonus in questione, fino a un importo massimo previsto di 1.880 euro che dovrebbe essere erogato nelle prossime settimane a favore di alcuni destinatari tra i contribuenti.

Rimborso Irpef in busta paga: cos’è, quando arriva e a chi spetta il bonus

Il rimborso Irpef in busta paga è una somma legata alle detrazioni ai fini di imposta sul reddito delle persone fisiche e il suo valore dipende anche dalla tipologia di contratto di lavoro del beneficiario.

 L’erogazione di questo bonus è prevista per il mese di agosto, accreditato direttamente nella busta paga del lavoratore.

Non tutti potranno beneficiarne: i destinatari del rimborso Irpef, infatti, sono i lavoratori dipendenti e le detrazioni sono calcolate in base al numero di giorni di lavoro realmente svolti nel corso dell’anno. In qualità di sostituto di imposta, è il datore di lavoro che applica le detrazioni in busta paga per i redditi da lavoro dipendente.

Rimborso Irpef in busta paga: l’importo del bonus

L’importo massimo previsto per il rimborso Irpef è di 1.880 euro, ma si tratta di una somma che non spetta in egual misura a tutti i dipendenti. In alcuni casi, nella busta paga di agosto 2021 alcuni potrebbero trovare cifre inferiori. Questo anzitutto perché il bonus dipende anche dal tipo di contratto di lavoro. L’intero importo spetta quando il reddito complessivo del lavoratore non supera il tetto di 8mila euro.

La soglia minima di detrazione Irpef arriva a 1.380 euro se il lavoratore, con reddito complessivo non superiore alla predetta soglia, ha un contratto a tempo determinato.

Per questa tipologia di contratti, la detrazione Irpef non potrà comunque essere inferiore ad una soglia prefissata di 690 euro. All’aumento del reddito complessivo del lavoratore, il bonus in busta paga diminuisce. Per i dipendenti con reddito complessivo sopra 8mila euro e sotto i 28mila, la detrazione è pari a 978 euro. Il rimborso Irpef, infine, si azzera nei casi in cui il reddito totale del lavoratore sia pari o superiore alla soglia di 55mila euro.

Potrebbe interessarti