News

Incendi in Molise e Puglia, 500 persone evacuate. Paura per le fiamme anche sul Vesuvio: le immagini dei roghi

Nella giornata di ieri sono stati registrati incendi in Molise e in Puglia. Qui più di 500 persone sono state evacuate. Sul Vesuvio, le fiamme hanno costretto all'allontanamento di 6 famiglie dalle loro abitazioni
Fiamme incendi puglia molise campania

Da alcune settimane a questa pare, varie regioni d’Italia stanno facendo i conti con gli incendi che divampano nei boschi, mettendo a rischio persone, edifici e campi. Dopo la Sardegna, la Sicilia e la Calabria, arrivano drammatiche notizie anche dalla costa Adriatica. Qui, sono il Molise e la Puglia le regioni più colpite. Anche in Campania gli incendi destano forte preoccupazione per il parco del Vesuvio.

Incendi sulla costa Adriatica: 500 persone evacuate in Molise

Ieri pomeriggio, a Campomarino Lido, in provincia di Campobasso è divampato un rogo che ha destato sin da subito forte preoccupazione.

Le fiamme hanno infatti raggiunto rapidamente le abitazioni, provocando problemi ai residenti e ai turisti giunti sul posto per trascorrere le vacanze. I soccorsi hanno deciso di evacuare circa 500 persone.

Per 2 ore e mezzo è stato imposto lo stop al transito degli automobilisti sulla Statale 16. Il rogo sarebbe divampato in prossimità di un cavalcavia all’altezza della stazione. Anche i treni da Pescara sono stati bloccati. La Strada Statale in zona Campomarino è stata riaperta nella serata di ieri, ma la circolazione ha continuato a essere rallentata.

Sul posto sono giunti i canadair.

“Ci sono forti sospetti su un‘azione preordinataha dichiarato poco fa all’Ansa, il presidente della Regione Molise Donato Toma. “Troppi focolai– ha aggiunto- viene spontaneo pensare alla mano dell’uomo”. Temendo per l’ondata di caldo prevista per i prossimi giorni, Toma ha invitato tutti alla massima prudenza, temendo incendi con “conseguenze drammatiche”.

Incendi sulla costa Adriatica: roghi nel foggiano

Ieri sono stati rilevato incendi anche in Puglia e in particolar modo a Chieuti in provincia di Foggia.

Come spiega FoggiaToday la circolazione ferroviaria è stata sospesa dalle 17 sulla linea Pescara-Foggia. Proprio tra Chieuti e Campomarino infatti è stato rilevato un incendio in prossimità dei binari. Fortunatamente nessun treno sembrerebbe essere rimasto coinvolto.

Il sindaco di San Severo, località pugliese molto vicina a Campomarino Lido, ha espresso la sua opinione su quanto accaduto nelle ultime ore. Se l’origine di questi incendi è la mano dell’uomo, siete dei delinquenti. Non vi si può definire diversamente” ha dichiarato duramente.

Nella giornata di ieri è stato inoltre rilevato un incendio anche sull’A14, in argo di Foggia, all’altezza del km 558.

Sulla corsia sud della direttrice è stato chiuso il traffico, per impedire il contatto con il fumo generato dalla combustione di sterpaglie.

Incendio nel parco del Vesuvio: 6 famiglie evacuate

La domenica pomeriggio di ieri è stata vissuta con grande timore anche dagli abitanti della zona circostante al Vesuvio. La zona alta di Torre del Greco è infatti stata interessata da un incendio che ha convolto anche il parco nazionale del Vesuvio. Come riporta Il Mattino 10 ettari di pineta di proprietà privata sono stati bruciati e 6 famiglie sono state costrette a lasciare le loro abitazioni in via precauzionale.

3 elicotteri canadair sono giunti sul posto per domare le fiamme.

La vicepresidente del consiglio regionale Loredana Raia ha prontamente organizzato un intervento coordinato dei soccorsi. “Sono stata contattata dal presidente dell’associazione Oasi Vesuvio, Gerardo Borriello – ha spiegato- che per prima ha segnalato il rogo”. “Sul posto erano già arrivati due elicotteri regionali, abbiamo sollecitato e ottenuto l’arrivo di un terzo mezzo” ha aggiunto.

L’intervento congiunto di vigili del fuoco, protezione civile e carabinieri forestali ha permesso di circoscrivere le fiamme, che non sarebbero tuttavia ancora del tutto spente.

Nella notte appena trascorsa, due squadre di vigili del fuoco hanno controllato le fiamme, evitando la loro estensione.

Potrebbe interessarti