Cronaca dal Mondo

Atterrato a Fiumicino l’aereo con a bordo i rimpatriati da Kabul. Dall’aeroporto afghano immagini drammatiche

L'aereo italiano è appena atterrato a Fiumicino, ma immagini drammatiche arrivano dall'aeroporto di Kabul dove moltissime persone cercano di fuggire dal Paese
fiumicino

L’aereo dell’Aeronautica militare con 74 persone a bordo proveniente da Kabul è atterrato a Fiumicino alle 14:28. Il ministro degli Esteri aveva rivelato nella tarda serata di ieri che il volo era partito dall’Afghanistan. A Radio1 aveva spiegato che c’erano “circa un centinaio di nostri connazionali“, specificando che c’era “non solo il personale dell’ambasciata, della Agenzia per la cooperazione allo sviluppo, ma anche nostri connazionali che erano in Afghanistan e hanno risposto alla chiamata della Farnesina per tornare in Italia“.

Atterrato a Fiumicino il primo aereo da Kabul

A bordo ci sarebbe il personale dell’ambasciata, alcuni italiani che si trovavano in Afghanistan ed una ventina di ex collaboratori afghani che avrebbero rischiato ritorsioni se fossero rimasti a Kabul.

Proprio questi ultimi, dopo la quarantena prevista dalle norme anti Covid, saranno sotto la competenza del ministero dell’Interno, per un programma di reinserimento nella società, rivela AdnKronos.

I tentativi di fuga dall’aeroporto di Kabul

Sono moltissime e drammatiche le immagini che arrivano dall’aeroporto di Kabul in queste ore.

Fin da ieri moltissimi afghani e non solo hanno raggiunto l’aeroporto internazionale di Kabul, unico modo per lasciare l’Afghanistan. La situazione è diventata progressivamente sempre più difficile e drammatica. Le immagini che arrivano dall’aeroporto mostrano le persone correre sulle piste da cui stanno partendo gli aerei e attaccarsi ai velivoli tentando di lascare il Paese.

Ci sono anche immagini che mostrano alcune persone aggrappate a un aereo militare statunitense durante il decollo. Successivamente, l’agenzia stampa afghana Asvaka ha riportato la morte di 3 persone che sarebbero precipitate da un aereo in partenza dall’aeroporto.

Proprio pensando a tutti i civili che cercheranno di lasciare l’Afghanistan, Angela Merkel ha sottolineato che “Molte persone cercheranno di lasciare l’Afghanistan e dobbiamo fare di tutto per aiutare i Paesi” confinanti “a sostenere i rifugiati“. La cancelliera tedesca ha sottolineato che “Il tema ci riguarderà a lungo“.

Potrebbe interessarti