Cronaca Italia

Motociclista 24enne muore colpito da una civetta mentre era alla guida: la tragedia in provincia di Rovigo

Un giovane motociclista è morto mentre era alla guida della sua Ducati. A causare l'incidente sarebbe stato l'impatto con una civetta che lo avrebbe colpito sul casco facendogli perdere il controllo del mezzo.
Incidente moto

Rovigo, un ragazzo è morto in seguito a un incidente con la sua motocicletta. A causare la perdita di controllo del mezzo sembrerebbe essere stato l’impatto con una civetta, che avrebbe urtato il casco del conducente in transito. Nonostante la corsa in ospedale, per la vittima non c’è stato nulla da fare.

Motociclista muore in un incidente: il fatale impatto con una civetta

Un 24enne è morto dopo aver perso il controllo della sua motocicletta poche ore fa. Come riporta l’Ansa, il motivo dello sbandamento sarebbe l’impatto con una civetta, che secondo i carabinieri avrebbe urtato il casco del giovane conducente mentre era in movimento.

Il Resto del Carlino spiega che le forze dell’ordine hanno trovato sul posto un volatile notturno morto compatibile con la dinamica dell’incidente. La vittima si chiamava Nico Duò, originario di Ariano Polesine (Rovigo). Lo scontro con il volatile lo ha colto mentre si trovava alla guida della sua Ducati.

Dopo l’impatto, Duò è caduto rovinosamente a terra riportando ferite molto gravi. L’incidente è avvenuto intorno alle 20:30, in via Linea ad Ariano.

Nonostante il trasporto d’urgenza in ospedale, per lui non c’è stato più nulla da fare.

Morto dopo l’impatto con una civetta: le indagini sull’incidente

In queste ore, il pubblico ministero di turno a Rovigo, Ermindo Mammucci ha chiesto alla polizia giudiziaria le relazioni sull’incidente, per escludere la responsabilità di terzi. Poiché sul posto non sono stati individuato segni di frenata o di altro tipo sull’asfalto l’ipotesi di uno scontro con un altro veicolo sembra comunque essere escludibile. Il pm ha sequestrato la moto per effettuare accertamenti, ma la possibilità che Duò sia morto a causa dell’impatto con la civetta resta comunque la più credibile.

24enne morto in motocicletta: il ricordo della sua squadra di pallanuoto

La vittima dell’incidente, Nico Duò, giocava a pallanuoto nella PN Padovanuoto, dove rivestiva il ruolo di “centroboa“. La società sportiva ha voluto ricordarlo con un lungo messaggio pubblicato sulla sua pagina Facebook. “Una terribile notizia, di pochi minuti fa, sconvolge la PN Padovanuoto: la scorsa notte è mancato Nico Duó, centroboa biancorosso in forza alla PDN da due stagioni, a causa di un incidente stradale si legge nel post della società.

“Non ci sono parole per commentare una tragedia simile, solo una profonda tristezza” aggiungono i responsabili del gruppo sportivo con rammarico.

“La PN Padovanuoto è vicina ai familiari e agli amici di Nico in questo momento di dolore” scrivono ancora pensando ai suoi cari. “Ricorderemo Nico così, sorridente assieme alla squadra al ritiro di Genova 2020” concludono, con un riferimento all’immagine scelta ad accompagnare il triste annuncio.

Anche l’allenatore del giovane motociclista, Andrea Longhin, ha voluto esprimere il suo dolore per la grave perdita. “Nico era cresciuto in Adria Nuoto, che due stagioni fa ha dismesso la squadra, e quindi lui e altri due compagni li avevamo presi noi a giocare a Padova” ha ricordato.

“Era riservato ma simpatico, parte attiva del gruppo, ben inserito. Gli volevamo bene. Siamo tutti estremamente dispiaciuti e addolorati. Un duro colpoha concluso tristemente.

Potrebbe interessarti