Scomparsi

Due donne scomparse ad Alghero: il doppio giallo di Antonietta e Giovanna, tra appelli e ricerche

Due donne algheresi risultano scomparse da giorni. Le tracce di Antonietta Canu si sarebbero perse il 13 luglio scorso, quelle di Giovanna Cilla poche settimane più tardi, il 3 agosto
Antonietta Canu e Giovanna Cilla scomparse ad Alghero

Due donne risultano scomparse ad Alghero, in provincia di Sassari, e il doppio giallo sarebbe iniziato a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro. Le tracce di Antonietta Canu, 71 anni, si sarebbero perse il 13 luglio scorso, mentre di Giovanna Cilla, 68enne, non si avrebbero più notizie dal 3 agosto. Proseguono le ricerche, riportano fonti locali, e si moltiplicano gli appelli dei familiari per ritrovarle.

La scomparsa di Antonietta Canu

Antonietta Canu, secondo quanto riportato dal quotidiano La Nuova Sardegna e da RaiNews, è scomparsa il 13 luglio scorso dalla sua abitazione a Maristella, nel Sassarese.

Risalirebbe proprio a quel giorno, secondo quanto finora emerso, l’ultimo avvistamento della 71enne, notata dall’autista di un bus che collega Alghero con Fertilia e vista scendere in zona di Porta Terra. Poi il nulla e una serie di interrogativi ancora insoluti sulla sua sorte. La donna non avrebbe con sé documenti né telefono. Sempre ad Alghero, riporta Chi l’ha visto?, si registra un altro giallo: la scomparsa di una donna di 68 anni di cui non si avrebbero notizie dal 3 agosto scorso.

Le ricerche di entrambe, riferiscono ancora fonti locali che riportano vari appelli delle famiglie, sono in corso.

La scomparsa di Giovanna Cilla

Il secondo mistero riguarda Giovanna Cilla, 68enne scomparsa il 3 agosto scorso e di cui la trasmissione Chi l’ha visto? ha diffuso una scheda con dettagli utili al riconoscimento. La donna, maestra elementare in pensione, vive con il marito a Sassari e al momento della sparizione si trovava ad Alghero per trascorrervi le vacanze.

Secondo quanto ricostruito, sarebbe uscita per una breve passeggiata, portando con sé solo le chiavi di casa, ma non vi avrebbe fatto più ritorno.

Si sarebbe diretta verso la pineta, in una zona periferica, e avrebbe poi percorso circa 7 chilometri, intorno alle 13, prima di essere avvistata a Fertilia. Nel pomeriggio della stessa giornata, sarebbe stata vista in un’arteria piuttosto trafficata a Santa Maria La Palma, distante altri 7 chilometri dal punto del primo avvistamento, mentre camminava lungo il ciglio della strada. L’ultima segnalazione sarebbe collocata intorno alle 20, sulla strada verso Porto Conte. La 68enne porta gli occhiali e, al momento della scomparsa, indossava maglietta chiara, jeans celesti, una giacchina nera e scarpe aperte con zeppa.

Potrebbe interessarti