Cronaca Italia

Dramma in montagna, 26enne muore dopo una caduta dal Pizzo Coca: precipitato per 80 metri

Dramma in quota sul Pizzo Coca, dove il corpo di un giovane di 26 anni è stato individuato dopo ore di ricerche in un canale in cui era precipitato
incidente al Pizzo Coca, muore 26enne

Drammatico incidente in montagna sul Pizzo Coca a Valbondione, nella provincia di Bergamo, dove un giovane di 26 anni, originario di Parma, sarebbe precipitato per circa 80 metri finendo per non avere scampo. Il corpo sarebbe stato individuato dopo diverse ore di ricerche, rese ancora più difficili, così come le operazioni di recupero della salma, dalle condizioni meteo avverse.

Dramma in montagna, 26enne muore dopo una caduta dal Pizzo Coca

L’incidente sul Pizzo Coca sarebbe avvenuto nel pomeriggio di ieri, vittima un ragazzo di 26 anni originario Parma.

Il giovane, secondo quanto finora ricostruito, e riportato dall’Ansa, sarebbe morto dopo una drammatica caduta e il suo cadavere sarebbe stato individuato, diverse ore più tardi, nella notte, dagli operatori del Soccorso alpino impegnati nell’area dopo l’allerta scattata intorno alle 19.

Il mancato rientro del 26enne avrebbe fatto partire l’allarme e le operazioni di recupero non sarebbero ancora terminate. A complicare la macchina dei soccorsi sarebbero le condizioni meteo della zona, con una fitta nebbia a ostacolare il lavoro degli uomini in campo per arrivare alla salma.

Incidente in montagna al Pizzo Coca: 26enne precipitato in un canale per 80 metri

Le squadre di soccorso, riferisce ancora l’agenzia di stampa, sarebbero state attivate immediatamente e l’elisoccorso, decollato dalla base di Caiolo, in provincia di Sondrio, avrebbe tentato invano un primo avvicinamento al corpo del 26enne.

A supporto delle difficili operazioni di recupero sarebbe intervenuto anche un elicottero da Brescia, il cui sorvolo avrebbe dato esito negativo. Il velivolo avrebbe poi portato in quota le squadre territoriali della stazione di Valbondione, e a seguito di ulteriori ricerche si sarebbe arrivati a individuare il cadavere.

Intorno alle 23, secondo quanto emerso, il telefonino del ragazzo avrebbe iniziato a squillare e, grazie a questo, i tecnici ne avrebbero intercettato la posizione esatta per poi calarsi sul posto. Il giovane sarebbe caduto lungo un canale molto impervio, il corpo trovato a circa 80 metri al di sotto.

Potrebbe interessarti