Cronaca dal Mondo

Afghanistan, 7 morti all’aeroporto di Kabul: allarme per la presenza dell’Isis e il rischio attentati

Situazione drammatica all'aeroporto di Kabul, dove ci sono state almeno 7 vittime nella ressa scoppiata fuori dai gate, da cui continua l'evacuazione di stranieri e civili afghani
ponte aereo afghanistan italia

Inferno all’aeroporto di Kabul, dove da giorni migliaia di persone terrorizzate si accalcano tentando di raggiungere i gate per poter fuggire dall’Afghanistan talebano. L’Aeronautica Militare italiana continua l’evacuazione di chi ha collaborato durante la missione NATO: interpreti, autisti, attivisti e membri delle ONG, che insieme alle loro famiglie sono ora costretti a fuggire per paura delle ritorsioni.

La situazione diventa ancora più preoccupante dopo la comunicazione degli esperti di sicurezza statunitensi, che hanno lanciato l’allarme per la possibilità di attentati dell’ISIS in Afghanistan, proprio all’aeroporto di Kabul.

Gli americani ancora sul territorio sono stati invitati a rimanere al sicuro, lontano dai gate, e attendere istruzioni per il rimpatrio.

Afghanistan, ressa all’aeroporto di Kabul: 7 vittime

L’aeroporto di Kabul diventa il simbolo del disastro Afghanistan. Da giorni migliaia di persone sono in attesa fuori dallo scalo, con scene di disperazione che vedono i genitori tentare di affidare i figli ai militari stranieri pur di farli uscire dal Paese.

Non tutti sono in possesso dei permessi e dei lasciapassare, mentre chi li ha perché ha collaborato con la coalizione internazionale, e deve essere quindi evacuato perché in pericolo di vita, non riesce spesso a raggiungere i voli per mettersi in salvo. Proprio l’esercito britannico ha comunicato che domenica mattina ci sono state almeno 7 vittime tra le persone in attesa fuori dall’aeroporto, coinvolti in disordini di massa.

Tweet dello Stato Maggiore della Difesa

L’Italia continua il ponte aereo: evacuate più di 2mila persone

L’Aeronautica Militare italiana ha comunicato che un altro volo è partito da Kabul ieri, con a bordo 195 cittadini afghani.

Continua l’arrivo di profughi, attivisti e personale impiegato con l’Italia nelle missioni di pace in Afghanistan che hanno coinvolto il nostro Paese.

Il Ministero della Difesa ha dichiarato che “altri 211 cittadini afghani evacuati ieri da Kabul sono arrivati stamattina a Fiumicino“: molti sono donne e bambini che il personale militare italiano tenta di rassicurare come possibile. Secondo Il Corriere della Sera, sono almeno 2047 per le persone portate via dall’Afghanistan con il ponte aereo, tra cui afghani e italiani con le famiglie che operavano nel Paese.

Tweet del Ministero della Difesa

L’allarme per la presenza dell’Isis all’aeroporto di Kabul

È il New York Times a citare fonti interne del Pentagono che ventilano la possibile presenza dell’ISIS nei pressi dell’aeroporto di Kabul. L’allarme sarebbe stato lanciato dopo i disordini che hanno visto la morte di una bambina di 2 anni, mentre la folla fuggiva dai gate.

Si teme che l’organizzazione terroristica possa mettere in atto attentati nella zona, intorno alla quale ci sono vari check-point talebani, mentre le truppe dei Paesi NATO ancora presenti si troverebbero all’interno della struttura. Il governo statunitense ha chiesto ai propri cittadini di non tentare di raggiungere l’aeroporto, ma di attendere ulteriori istruzioni per l’evacuazione, che potrebbe avvenire con l’impiego di elicotteri.

Potrebbe interessarti