Cronaca Italia

Enzo Galli, morto dopo mesi d’ospedale al rientro dall’India: l’ultimo messaggio commovente alla moglie

È morto dopo 3 mesi d'ospedale Enzo Galli, il 45enne che era rimasto bloccato in India dopo aver appena adottato la figlia. La moglie Simonetta ha rivelato l'ultimo sms ricevuto dal marito
enzo galli, la moglie rivela l'ultimo sms del marito prima di morire

Si è conclusa tragicamente la storia di Enzo Galli, l’uomo che lo scorso maggio era rimasto bloccato in India assieme alla moglie Simonetta dopo un viaggio per adottare la figlia Mariam. Al rientro in Italia, era stato ricoverato perché positivo al Covid e, nonostante fosse ormai guarito da qualche settimana, è morto ieri a causa complicazioni e batteri presi, pare, durante il ricovero in India.

Morto Enzo Galli, era rimasto bloccato in India con la figlia appena adottata

La storia di Enzo e di Simonetta aveva attirato l’attenzione dell’opinione pubblica lo scorso maggio.

I due, dopo un percorso durato 5 anni, si erano recati in India per adottare Mariam: sarebbero dovuti rientrare in Italia assieme alla bimba di due anni, ma la moglie Simonetta è risultata positiva al tampone per il Covid-19. A quel punto, per loro è iniziato un calvario che nessuno avrebbe potuto immaginare avrebbe avuto questo drammatico epilogo. Ricoverati in ospedale in India, la famiglia era riuscita a rientrare in Italia il 9 maggio, grazie ad un volo speciale organizzato da alcuni amici.

Una volta tornati, sono stati portati in ospedale: Enzo e Simonetta al Careggi di Firenze, Mariam al Meyer.

Da lì, Enzo Galli non è più uscito. Le sue condizioni sono andate via via peggiorando e non solo per il Covid: viene riportato che l’uomo avrebbe contratto due batteri durante il ricovero in India, un mix fatale che ne ha causato la morte nella giornata di ieri. Simonetta Filippi, riporta La Repubblica, ha descritto così le condizioni igieniche di quel periodo: “Usavano delle coperte con urina e sangue. Quando è arrivato a Careggi hanno dovuto affrontare una situazione doppiamente difficile“.

Enzo Galli, la moglie Simonetta rivela l’ultimo sms prima di essere intubato

Gli ultimi mesi sono stati tremendi per Simonetta e Mariam, già tristemente orfana del padre adottivo. La moglie ha rivelato che Enzo Galli avrebbe potuto rientrare in Italia: “Sarebbe potuto tornare da solo ma ha preferito restare: ha detto che preferiva morire piuttosto che lasciare noi lì. Se fosse partito, io forse non sarei qui“. È sempre lei ad aver rivelato l’ultimo sms ricevuto dal marito, prima che venisse intubato. Era il 29 maggio e Enzo Galli aveva scritto: “Mi intubano, ora ti saluto. Amore da domani non parleremo più.

Mi affido totalmente alla volontà di Dio e alle decisioni che prenderete. Vi amo tanto. Stai sicura che Dio è più grande“.

Quasi tre mesi dopo, la tragica morte. Secondo le dichiarazioni riportate da numerose fonti, Simonetta Filippi non nasconde la rabbia: “Non farò niente a livello legale, ma sono arrabbiata. L’ambasciata ci ha risposto che era in lockdown, ma gli altri Paesi hanno rimpatriato i loro connazionali. Noi, invece, aspettavamo il visto firmato e l’ambasciatore ci ha fatto buttare fuori“.

Potrebbe interessarti