Cronaca Italia

13enne muore dopo un drammatico incidente con il monopattino: tragedia a Sesto San Giovanni

Un 13enne è morto dopo l'arrivo in ospedale a seguito di un incidente avvenuto a Sesto San Giovanni: la ricostruzione della tragedia
cade dal monopattino, 13enne in coma

Dramma sulle strade di Sesto San Giovanni: un 13enne è morto a seguito di un incidente con il monopattino. Il minorenne, che avrebbe chiesto di fare un giro a un amichetto, sarebbe caduto battendo la testa sulla pista ciclabile di viale Gramsci e riportando un trauma irreversibile. Poco dopo la disperata corsa in ospedale, dove sarebbe giunto in condizioni disperate, il decesso.

13enne muore dopo un incidente con il monopattino: tragedia a Sesto San Giovanni

Pochi minuti dopo la notizia del coma dovuto a un terribile incidente in monopattino, per un 13enne di Sesto San Giovanni è arrivato il tragico epilogo.

Il minorenne, riporta Ansa, è morto questo pomeriggio dopo essere arrivato all’ospedale Niguarda in condizioni già gravissime. A confermarlo, riferisce l’agenzia di stampa, fonti del Comune del Milanese in cui si è consumato il dramma.

Ai soccorritori del 118, giunti sul posto nell’immediatezza dell’accaduto, le sue condizioni sarebbero apparse subito serie. Il trauma riportato nell’impatto, avvenuto in un tratto del percorso ciclabile di viale Gramsci, si sarebbe rivelato purtroppo irreversibile.

13enne cade dal monopattino e muore: la prima ricostruzione

Secondo una prima ricostruzione, il giovane avrebbe perso il controllo del monopattino elettrico – chiesto a un amichetto per provarlo per la prima volta – dopo una brusca accelerata, e sarebbe caduto finendo per battere violentemente la testa sulla ciclabile di viale Gramsci.

Il 13enne sarebbe stato trasferito, già in coma, all’ospedale Niguarda, ma nonostante tutti i tentativi dei medici il quadro sarebbe precipitato velocemente fino al tragico epilogo. Sul posto, oltre al personale del 118, anche i carabinieri e gli agenti della Polizia locale di Sesto San Giovanni, cui ora spetterà ricostruire la dinamica dell’incidente costato la vita al ragazzo.

La prima persona a lanciare l’allarme, riporta TgCom24, sarebbe stata un’infermiera che si trovava a passare in quella zona e che avrebbe assistito all’accaduto.

Potrebbe interessarti