Cronaca Italia

Si addormenta in una barca a vela ormeggiata al porto, poi la tragedia: Giulia muore a 29 anni

Tragedia a Castellammare di Stabia: Giulia Maccaroni, 29 anni, è stata trovata senza vita a bordo di una barca a vela ormeggiata al porto
muore in un incendio in barca a vela

Una 29enne, Giulia Maccaroni, è morta dopo essersi addormentata nella barca a vela in cui si sarebbe addormentata dopo il rientro da un’escursione. La tragedia è avvenuta nel porticciolo turistico a Castellammare di Stabia (Napoli). Per la giovane, skipper originaria della provincia di Roma e in servizio come hostess sull’imbarcazione, non ci sarebbe stato nulla da fare.

Si addormenta nella barca a vela ormeggiata al porto, Giulia Maccaroni muore a 29 anni

Il dramma si sarebbe consumato a causa di un incendio divampato su una barca a vela ormeggiata nel porticciolo turistico ”Marina di Stabia”, a Castellammare di Stabia.

La vittima, 29 anni, si chiama Giulia Maccaroni e, secondo quanto riferito dall’Ansa, lavorava come hostess. La giovane, appena rientrata da un’escursione, avrebbe detto agli amici di essere stanca e di volersi trattenere a bordo per riposare. Durante la notte, la tragedia.

Stando a una prima ricostruzione dei fatti, la giovane sarebbe morta nel sonno, forse per asfissia, sull’imbarcazione avvolta dalle fiamme. Il suo corpo sarebbe stato trovato in cabina dai vigili del fuoco, sul posto il pm della Procura di Torre Annunziata e i i militari della locale Capitaneria di Porto per avviare le indagini del caso.

la 29enne potrebbe non essersi accorta di nulla: il cadavere, riporta ancora l’agenzia di stampa, non presenterebbe ferite o ustioni. Il rogo avrebbe interessato soltanto l’area esterna della barca, poi affondata.

Muore nella barca a vela ormeggiata al porto: le indagini sul caso di Giulia Maccaroni

Originaria di San Vito Romano, Giulia Maccaroni è stata definita come una “skipper esperta”, appassionata del suo lavoro e parte dell’equipaggio dell’imbarcazione di 22 metri, la barca a vela “Morgane”, su cui avrebbe tragicamente trovato la morte.

In attesa dell’autopsia, gli inquirenti starebbero vagliando le immagini impresse nei circuiti di videosorveglianza del porticciolo turistico, a caccia di elementi che possano fornire un quadro più nitido della dinamica.

Potrebbe interessarti