Politica

Green Pass, obbligo esteso a nuove categorie di lavoratori per evitare un lockdown: quando entrerà in vigore

Al via i lavori sul nuovo decreto per estendere l'obbligo del certificato verde a nuove categorie di dipendenti. Ecco quali
green pass estensione obbligo

A partire da ottobre, il raggio d’azione del Green Pass sembra destinato ad allargarsi. I primi lavoratori interessati potrebbero essere i dipendenti pubblici. Dai ristoranti al mondo della scuola, ecco quali potrebbero essere le novità a cui prestare attenzione nelle prossime settimane.

Green Pass, i settori a cui sarà esteso l’obbligo

Per questa settimana è prevista la cabina di regia che avrà il compito di definire il nuovo Decreto e le categorie interessate dall’ampliamento dell’obbligo di Green Pass.

Le tempistiche dovranno tenere conto della necessità per gli interessati di sottoporsi alla prima dose, oltre ai 15 giorni che dovranno trascorrere affinché il certificato verde sia valido. Come riporta il Sole24Ore, il premier Mario Draghi intende decidere “A chi estenderlo, non se estenderlo”. Ecco quali sarebbero le categorie di lavoratori interessate dal nuovo Decreto:

  • Dipendenti pubblici. Negli uffici l’obbligo di Green Pass è già in vigore per coloro che intendono accedervi. Secondo le stime della Fondazione studi consulenti del lavoro, i dipendenti pubblici sono 3.200.000 lavoratori, di cui 1.200.000 impiegati nella Pubblica Amministrazione. Di questi ultimi, il 10% non sarebbe ancora vaccinato. Per questa categoria, l’estensione del Green Pass potrebbe scattare dal 27 settembre o dal 4 ottobre;
  • Professori, personale amministrativo e tecnico. Per queste categorie esiste già l’obbligo del Green Pass, ma entro una decina di giorni sarà attiva la piattaforma nazionale Digital Green Certificate e non sarà più necessario effettuare controlli manuali del certificato. Per quanto riguarda gli studenti, l’obbligo sarà esteso agli studenti universitari, ma per il momento non agli allievi delle scuole di ogni ordine e grado;
  • Settore privato. Confindustria e Confapi stanno discutendo con i sindacati per trovare un’intesa sulle regole del green pass in azienda, al momento obbligatorio per l’accesso alle mense ma non nelle aziende. L’obiettivo è scongiurare nuovi lockdown;
  • Ristoranti, piscine e palestre. L’obbligo del Green Pass potrebbe presto essere esteso al personale di tutti i settori per i quali il certificato verde è stato imposto agli utenti. Per il momento è ancora escluso il trasporto pubblico locale, bus, metro e tram.

Green Pass, le prospettive future

Secondo Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene all’Università Cattolica e consulente del ministro della Salute Speranza, il green pass andrebbe esteso a tutti i lavoratori “statali, alle forze dell’ordine e gradualmente a tutte le attività che prevedono assembramenti al chiuso”, come riferisce il Sole24Ore.

Potrebbe interessarti