Cronaca

Terza dose, scatta il piano annunciato dal ministro Speranza: “Si parte già da settembre”

Dopo settimane di incognite e interrogativi, arriva la conferma: al via la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid, parola del ministro della Salute
Terza dose, la conferma di Speranza

In Italia la terza dose del vaccino anti Covid al via da settembre: la conferma è arrivata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo settimane di incognite e interrogativi sull’avvio di una eventuale ulteriore somministrazione. Il titolare del dicastero, che aveva preannunciato il piano pochi giorni fa, ha spiegato a chi sarà inizialmente destinata.

Vaccino anti Covid, terza dose al via da settembre: l’annuncio del ministro della Salute

Se prima era un orizzonte ipotetico, ora si fa realtà: la terza dose in Italia ci sarà, e si inizia prima di quanto molti si aspettassero.

Ad annunciarlo è stato Roberto Speranza, a conclusione dei lavori del G20 Salute a Roma. Una conferma che arriva a stretto giro rispetto alle parole spese sulla campagna vaccinale pochi giorni fa, con cui lo stesso ministro aveva spiegato l’avvicinarsi di una ulteriore somministrazione di vaccino anti Covid, a cominciare da alcune fasce della popolazione, tra chi ha già concluso il ciclo.

Partiremo già da settembre con pazienti fragili come gli oncologici o i trapiantati – ha dichiarato il ministro della Salute –.

Su questo punto già Ema e Ecdc si sono espresse. Dunque già nel mese di settembre partiranno in Italia queste prime terze dosi, poi analizzeremo per proseguire con gli over 80 e residenti Rsa e personale sanitario, che sono le prime categorie che hanno ricevuto il vaccino e dai quali si partirà“.

G20 Salute, Roberto Speranza: “Approvato all’unanimità il Patto di Roma

Speranza ha annunciato anche l’approvazione, all’unanimità, del “Patto di Roma sulla Salute” al G20.È un documento importante – ha spiegato nel suo comunicato – condiviso da tutti i Paesi“. Sono 4, secondo quanto sottolineato dal ministro, i punti chiave per in tema di sanità: “1.

Sostegno alla campagna di vaccinazione in tutti i Paesi del mondo, in modo che nessuno resti indietro; 2. Condivisione dell’approccio One Health considerando esseri umani, animali e ambiente come unico sistema; 3. Massima attenzione al benessere e alla salute mentale; 4. Nuova stagione straordinaria di investimenti sui servizi sanitari nazionali e rilancio dell’impianto universalistico“.

Potrebbe interessarti