Bandi

Concorso Agenzia delle Entrate, 100 posti a tempo indeterminato: qual è il profilo ricercato e come presentare domanda

Pubblicato un nuovo bando di concorso presso l'Agenzia delle Entrate. Ecco quali sono i requisiti richiesti, e modalità per candidarsi e le materie da studiare
concorso agenzia entrate

Nuovo bando di concorso per 100 posti a tempo indeterminato presso l’Agenzia delle Entrate. L’annuncio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.64 del 13/08/2021. Il profilo professionale ricercato è quello di Funzionario informatico.

Concorso Agenzia delle Entrate: i requisiti

Per candidarsi, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • essere in possesso di laurea triennale in: Ingegneria dell’informazione, Ingegneria industriale, Scienze e tecnologie informatiche, Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale, Statistica, Scienze e tecnologie fisiche, Scienze matematiche; oppure: diploma di laurea in Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettronica, Ingegneria informatica, Informatica, Fisica o Matematica, Statistica, Economia e commercio, Scienza dell’informazione, Ingegneria gestionale.
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego pressa una pubblica amministrazione, non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale;
  • idoneità fisica.

Concorso per Funzionario informatico: come fare domanda

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, tramite l’applicazione informatica accessibile mediante collegamento sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate. Il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata PEC. Il termine ultimo per presentare domanda è il 30/09/2021.

Concorso: i dettagli e le materie delle prove d’esame

La procedura di selezione prevede una valutazione dei titoli, seguita da una prova oggettiva tecnico-professionale, consiste in una serie di quesiti a risposta multipla per accertare la conoscenza delle seguenti materie:

  • Architetture e utilizzo di strumenti di advanced analytics / big data
  • DBMS e loro utilizzo
  • Tecnologie NoSQL
  • Linguaggi R, Python
  • Qualità dei dati e relativi standard
  • Semantica dei dati
  • Architetture per la gestione dei dati e per l’erogazione dei servizi
  • Tecniche e metodologie di gestione dei progetti
  • Strumenti di office automation
  • Codice dell’Amministrazione Digitale
  • Protezione dei dati personali
  • Analisi e progettazione tecnica di servizi ICT, con particolare riferimento ad architetture applicative, di integrazione e infrastrutturali (reti, virtualizzazione, sistemi di videocomunicazione e di online collaboration, sistemi operativi, cloud, basi dati)
  • Comprensione di tematiche di scalabilità, sicurezza, alta affidabilità, replica, sincronizzazione dei dati e performance dei servizi ICT
  • Sicurezza informatica: principi e principali standard di sicurezza informatica, migliori pratiche di sicurezza dello sviluppo del software, best practice per l’analisi delle vulnerabilità dei sistemi, identificazione ed implementazione dei controlli di sicurezza
  • Amministrazione e gestione di sistemi informatici
  • Tecniche e metodologie di gestione dei progetti
  • Conoscenze di base di contrattualistica e di definizione dei capitolati tecnici
  • Inferenza statistica e metodi di stima
  • Analisi predittiva e non supervisionata
  • Tecniche di machine learning per l’analisi e il trattamento dei dati, anche di grandi dimensioni
  • Metodologie di trattamento di dati non strutturati, con particolare riferimento all’analisi dei dati testuali e/o all’analisi di rete
  • Qualità dei dati e misurazione delle sue componenti

Infine sarà effettuata una prova orale integrata da un tirocinio teorico-pratico.

Il tirocinio teorico-pratico si svolge presso gli uffici dell’Agenzia, in presenza o in modalità agile, ed è finalizzato a verificare nelle concrete situazioni di lavoro, sulla base di metodologie e criteri predeterminati dall’Agenzia, l’abilità del candidato ad applicare le proprie conoscenze alla soluzione di problemi operativi, nonché i comportamenti organizzativi.

Potrebbe interessarti