Social

Marketising, (forward to the past): l’ultimo libro di Geo Ceccarelli

La trasformazione digitale ha cambiato radicalmente il mondo del marketing e dell'advertising negli ultimi anni. Ma i big data sono davvero così rilevanti in questo nuovo scenario? A queste e altre domande risponde Geo Ceccarelli nel suo nuovo libro
Marketising, (forward to the past)

Il mondo della pubblicità sta cambiando, così come tutto il marketing. La rivoluzione digitale e social ci permette di sperimentare nuovi modelli di business, solo in parte sovrapponibili a quelli pregressi.

Oggi le relazioni hanno un ruolo più importante e molto spesso alla vendita si accompagna l’esperienza di follow up, cioè il cliente deve essere soddisfatto e il produttore deve mantenere le promesse fatte al pubblico. Pegno cattive recensioni e perdita di clienti.

Il cliente partecipa all’immagine del brand

Diventa quindi fondamentale raccontare la marca e l’azienda e far sentire il consumatore allineato ai valori e all’immagine che porta avanti quel brand.

L’advertising e il marketing si fondono insieme, in una nuova disciplina orientata alla relazione, all’ingaggio e alla valorizzazione dei principi come territorio comune tra la marche e i consum-attori.

Marketising, (forward to the past), il nuovo libro di Ceccarelli

Il nuovo libro di Geo CeccarelliMarketising, (forward to the past)” racconta proprio questa trasformazione digitale e cosa oggi deve fare un’azienda per comunicare se stessa e i propri valori ai clienti.

La trasformazione digitale ha cambiato radicalmente il mondo del marketing e dell’advertising negli ultimi anni. Ma i big data sono davvero così rilevanti in questo nuovo scenario? A queste e altre domande risponde Ceccarelli nel suo libro.

Mentre cercavo di capirlo ho scoperto che la prima trasformazione digitale è avvenuta nel 1959, proprio in Italia grazie ai calcolatori di Adriano Olivetti. Così come la nascita del marketing, teorizzato dal Professor Giancarlo Pallavicini che in seguito all’introduzione dei calcolatori ha iniziato l’era delle ricerche di mercato e del marketing aziendale.

Un viaggio in questa disciplina che muove miliardi di eurodollari attraverso le interviste a CEO, CMO e CIO delle più grandi aziende e agenzie internazionali, che mettono in evidenza come nonostante gli investimenti, le nuove tecnologie non vengono sfruttate appieno generando inefficacia e inefficienza”.

Chi è Geo Ceccarelli

Geo Ceccarelli, amante e studioso del cinema e della comunicazione, muove i primi passi, dopo la laurea in Scienze della Comuncazione, nelle agenzie, ottenendo riconoscimenti internazionali come direttore creativo ai festival: Cannes Lions, New York, Effie Award, ADCI.

Ha diretto 3 cortometraggi e vinto il festival Internazionale del Cinema Sportivo con il documentario Paulinen Platz aggiudicandosi anche la ghirlanda d’onore nella sezione Movies&Tv Football.

Dal 2018 è impegnato in ambito Mar-tech come Chief Growth Officer ed è docente alla Tag Innovation School nel Master in Content Design.

Potrebbe interessarti