Bandi

Concorso Guardia di Finanza, 1409 posti a tempo indeterminato: qual è il profilo ricercato e come presentare domanda

Bando di concorso presso la Guardia di Finanza: ecco quale profilo si sta cercando. Tutti i dettagli per inviare la propria candidatura e sulle prove d'esame
concorso guardia di finanza

Nuovo bando di concorso per 1409 posti a tempo indeterminato presso il Comando Generale della Guardia di Finanza. L’annuncio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.72 del 10/09/2021. Il profilo professionale ricercato è Allievo finanziere.

Concorso Guardia di Finanza: i requisiti

Per candidarsi, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età non inferiore a 18 anni  e non superiore a 26 anni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • essere in possesso di diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento della laurea;
  • non essere stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza;
  • non essere stati dimessi, per motivi disciplinari o per inattitudine alla vita militare, da accademie, scuole o istituti di formazione delle Forze armate o di polizia;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego pressa una pubblica amministrazione, non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale.

Concorso per Allievo finanziere: come fare domanda

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, disponibile sull’apposito portale, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato.

Per accedere è necessario essere in possesso di credenziali del Sistema Pubblico di identità Digitale SPID o di Carta di Identità Elettronica CIE. Il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata PEC. Il termine ultimo per presentare domanda è il 10/10/2021.

Concorso: i dettagli e le materie delle prove d’esame

I candidati che non abbiano ricevuto comunicazione di esclusione saranno chiamati a sostenere, a partire dal 25 ottobre 2021, la prova scritta di preselezione.

Consisterà in un questionario composto da 90 domande a risposta multipla, di cui:

  • 35 volte ad accertare le abilità logico-matematiche;
  • 25 volte ad accertare la conoscenza orto-grammaticale e sintattica della lingua italiana;
  • 30 vertenti su argomenti di storia, educazione civica e geografia (10 per ogni materia).

I candidati risultati idonei alla prova scritta di preselezione dovranno quindi presentarsi per essere sottoposti – nell’ordine e in sequenza – alle prove di efficienza fisica, agli accertamenti di idoneità psico-fisica e a quelli di idoneità attitudinale.

Potrebbe interessarti