Bandi

Concorso Avvocatura dello Stato, 10 posti a tempo indeterminato: qual è il profilo ricercato e come presentare domanda

Bando di concorso indetto dall'Avvocatura Generale dello Stato per 10 assunzioni: quali sono i requisiti, le modalità per candidarsi e le materie d'esame da studiare
concorso procuratore statale

Nuovo bando di concorso per 10 posti a tempo indeterminato presso l’Avvocatura Generale dello Stato. L’annuncio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.66 del 20/08/2021. Il profilo professionale ricercato è Procuratore dello Stato.

Concorso l’Avvocatura Generale dello Stato: i requisiti

Per candidarsi, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età non superiore a 35 anni;
  • esercizio dei diritti civili e politici;
  • essere in possesso di laurea specialistica in giurisprudenza o laurea magistrale  in giurisprudenza, oppure laurea in giurisprudenza conseguita, secondo il previgente ordinamento degli studi, a seguito di corso universitario di durata legale non inferiore a 4 anni;
  • idoneità fisica;
  • non avere riportato condanne penali o avere procedimenti penali;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego pressa una pubblica amministrazione, non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale.

Concorso per Procuratore statale: come fare domanda

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso la registrazione al portale concorsi dell’Avvocatura dello Stato, sezione Concorsi → Concorsi  avvocato e procuratore, mediante Sistema pubblico di identità digitale SPID, Federa, Carta d’identità elettronica CIE o Carta nazionale dei servizi CNS.

Il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata PEC. Il termine ultimo per presentare domanda è il 19/10/2021.

Concorso: i dettagli e le materie delle prove d’esame

L’esame per l’accesso alla qualifica di procuratore dello Stato consta di tre prove scritte e di una prova orale.

Le prove scritte consistono:

  • nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto privato e/o di diritto processuale civile;
  • nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto penale e/o di procedura penale;
  • nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto amministrativo sostanziale e/o processuale.

La prova orale concerne, oltre alle materie indicate per le prove scritte:

  • diritto costituzionale;
  • diritto internazionale privato;
  • diritto dell’Unione europea;
  • diritto tributario;
  • diritto del lavoro;
  • elementi di informatica giuridica.

Le prove scritte avranno luogo nella Provincia di Roma e la prova orale avrà luogo a Roma.

Potrebbe interessarti