TV e Spettacolo

Attacco al potere 3 – Angel Has Fallen: trama e cast del film con Morgan Freeman in onda su Italia 1

Il capace agente Banning dovrà scrollarsi di dosso le accuse che lo vogliono protagonista di un attentato alla vita del Presidente degli USA. L'agente dovrà dimostrare la sua estraneità ai fatti e capire chi cerca di farlo fuori.
Attacco al potere 3 – Angel has fallen

La proposta di Italia1 per la prima serata di lunedì 20 settembre 2021 è il terzo adrenalinico film della saga che vanta come protagonisti del cast alcune stelle del cinema hollywoodiano come Gerard Butler e Morgan Freeman. Nel film Attacco al Potere 3, in onda sul canale Mediaset a partire dalle ore 21:20 circa, i due attori saranno invischiati in un complotto atto ad incastrare l’agente Mike Banning ed a mettere in pericolo di vita il presidente degli Stati Uniti d’America. La trama ed il cast del film.

Attacco al potere 3 – Angel Has Fallen: il cast della pellicola

Attacco al potere 3 – Angel Has Fallen (dal solo titolo di Angel Has Fallen in lingua originale) è un film del 2019 diretto da Ric Roman Waugh da considerare il sequel di Attacco al potere 2 del 2016, è il terzo capitolo conclusivo della saga iniziata nel 2013 con il primo film Attacco al potere – Olympus Has Fallen.

In questo adrenalina pellicola che mette in serio pericolo di vita il Presidente degli Stati Uniti d’America, interpretato questa volta dall’immenso Morgan Freeman nel ruolo di Allan Trumbull.

A proteggere la carica più alta degli USA, nei panni di un agente segreto a capo della scorta del Presidente, troviamo per la terza volta l’attore Gerard Butler, che si era fatto notare durante il corso della sua lunga carriera per la formidabile interpretazione del re Leonida nel film storico di guerra dal titolo 300.

Attacco al potere 3 – Angel Has Fallen: la trama del film

L’agente segreto Mike Banning si sta sottoponendo ad un addestramento in una struttura militare privata poiché per scelta diretta del presidente degli Stati Uniti d’America Allan Trumbull, con i quale ha stretto un rapporto privilegiato dopo gli aventi del secondo film.

Banning, destabilizzato dai problemi di salute che sta affrontando e che lo portano ad avere intense emicranie e lunghe insonnie, si trova invischiato in un pericoloso complotto che lo vuole distruggere e che lo metterà in pericolo di vita. Un giorno infatti si ritrova a salvare la vita del presidente in seguito ad un attacco con dei droni che vedono morti tutti gli uomini della scorta, fatta eccezione per lui e ed i presidente, ormai ferito gravemente e finito in coma.

L’agente dovrà quindi si mette in fuga dalle accuse e da chi lo sta cercando per distruggerlo definitivamente e dovrà dimostrare la sua innocenza oltre che la sua estraneità ai fatti che lo vogliono come mente dell’attentato.

Potrebbe interessarti