Cronaca dal Mondo

Gabby Petito, trovati i resti della 23enne youtuber di viaggi. Scomparso il fidanzato, è giallo sulla morte

Gabby Petito è stata una influencer e blogger di viaggi. Scomparsa lo scorso 31 agosto, i suoi resti sono stati ritrovati in una foresta domenica 19 settembre. Ora l'FBI cerca il fidanzato
Gabby Petito, tutta la storia

Si sono spente le speranze di ritrovare in vita Gabrielle, Gabby, Petito, la 23enne instagrammer e youtuber di viaggi scomparsa dallo scorso agosto. Petito era in viaggio con il fidanzato Brian Laundrie per un viaggio in van, i due erano stati avvistati l’ultima volta in Wyoming. Dopo la scomparsa di Gabby Petito il fidanzato era tornato a casa dalla sua famiglia, è stato allora che quella di Petito ha deciso di sporgere denuncia. Laundrie è stato ascoltato dalla polizia, ma ora risulta scomparso anche lui.

Nella giornata di domenica 19 settembre sono stati ritrovati dei resti umani nelle foreste del Wymonig; fin da subito fonti della polizia hanno divulgato il dettaglio di una fortissima somiglianza con Petito, in serata poi la conferma, si trattava proprio dell’influencer scomparsa.

La misteriosa scomparsa di Gabby Petito

Per capire la vicenda della misteriosa scomparsa di Gabby Petito occorre andare indietro al 2 luglio scorso, quando Gabby e il fidanzato Brian Laundrie hanno lasciato New York per un viaggio in van, direzione ovest degli Stati Uniti e Montagne Rocciose, tutto documentato sui loro profili social usando l’hashtag #vanlife.

I due fidanzati avevano postato foto e video del loro viaggio, non solo selfie ma anche immagini di paesaggi mozzafiato. I due sembravano via via sempre più innamorati, infatti parlavano di nozze.

Nonostante quanto mostrato sui social, il 12 agosto i due sono stati fermati dalla polizia nello Stato dello Utah a seguito di diverse segnalazioni da parte di automobilisti che avevano visto la coppia litigare furiosamente. Gli agenti di polizia quel giorno li hanno separati, mandando Brian Laundrie a dormire in albergo lontano da Gabby.

Il giorno dopo i due sono ripartiti nel loro viaggio e i giorni a seguire sono poi stati gli ultimi di Gabby Petito.

Il video della lite tra Gabby Petito e Brian Laundrie

Una delle ultime immagini di Gabby Petito è la ripresa delle telecamere della polizia che ha fermato la coppia nello Utah. Nelle immagini registrate si vede la giovane influencer sconvolta e in lacrime spiegare che lei e il fidanzato avevano litigato.

Gli ultimi giorni di Gabby Petito

Nei giorni tra il 23 e il 24 agosto, Gabby Petito ha telefonato per l’ultima volta alla madre, Nicole Schmidt. Il 25 agosto ha postato per l’ultima volta una foto su Instagram, il 30 agosto un messaggio di Gabby sempre alla madre: “Non c’è campo a Yosemite“.

Poi la scomparsa, identificata al 31 di agosto.

Il corpo di Gabby Petito è stato ritrovato in una foresta della contea di Tenton in Wyoming. il ritrovamento è avvenuto lo scorso 19 settembre; se inizialmente l’FBI aveva mantenuto il riserbo sull’identità nella prima serata hanno confermato che si trattava di Gabby Petito.

Il rientro a casa di Brian Laundrie dopo la scomparsa di Gabby Petito

Il 1 settembre Brian Laundrie torna a casa dalla famiglia a a North Port in Florida, lo fa fa solo, senza Gabby.

Sono giorni concitati, dopo non aver avuto risposte in merito a dove si trovasse la figlia, la famiglia di Gabby Petito ne ha denunciato la scomparsa l’11 settembre.

La polizia ha interrogato Brian Laundrie, ma lui si è avvalso della facoltà di non rispondere, poi scompare anche lui, e i genitori denunciano la sparizione il 17 settembre. Da giorni proseguono le ricerche in un parco naturale in Florida vicino Sarasota. Al momento Brian Laundrie non risulta formalmente indagato, è però considerata una “Person of interest- persona di interesse“.

Potrebbe interessarti