Cronaca dal Mondo

Perde 20 anni di memoria in una notte: la storia di un uomo che si è svegliato credendo di essere nel 1999

Un uomo si è risvegliato, pronto per andare a scuola, credendo di essere nel 1999. In una notte avrebbe perso 20 anni di ricordi. La moglie ha raccontato la sua storia e la loro vita dopo quel momento
uomo perde 20 anni di memoria

Dal Texas arriva la storia di un uomo che avrebbe perso 20 anni di memorie in una sola notte. Daniel si sarebbe svegliato pensando di essere ancora nel 1999 e di dover andare a scuola. La moglie ha raccontato alla stampa la storia di quello strano giorno e la loro vita dopo quel momento.

Perde 20 anni di memorie e non ricorda più la propria figlia

Ruth, la 37enne moglie di Daniel, racconta alla stampa estera della mattina in cui suo marito si sarebbe svegliato senza capire dove fosse e chi stesse dormendo accanto a lui.

I fatti risalirebbero a luglio 2020 e, all’epoca, la donna avrebbe dovuto convincere l’uomo di non essere stato rapito, bensì di essere a casa sua con la propria famiglia. Ruth ha spiegato di essere riuscita a calmare Daniel solo dopo averlo portato dai genitori, di cui lui aveva ancora memoria. In compenso, non avrebbe avuto nessun ricordo della loro figlia Libby di 10 anni e sarebbe stato terrorizzato dai loro stessi cani.

L’uomo era convinto di essere ancora negli anni ’90

Ruth ha spiegato alla stampa estera come Daniel si sarebbe svegliato convinto di essersi ubriacato e addormentato al fianco di una donna sconosciuta, o di essere stato rapito.

La donna avrebbe capito che il marito era convinto di essere ancora 14enne, negli anni ’90, perché al suo risveglio avrebbe ricordato molto bene un programma di wrestling. Cercando quando era andato in onda, Ruth avrebbe fatto l’amara scoperta. “Si era arrabbiato quando si era guardato allo specchio – ha riferito la donna – Si chiedeva perché fosse vecchio e grasso”.

Una volta in ospedale, Daniel avrebbe appreso di essere soggetto ad amnesia globale transitoria. I medici gli avrebbero assicurato che avrebbe riacquistato i ricordi entro le successive 24 ore, ma ciò non sarebbe successo.

Daniel non avrebbe più riavuto i ricordi dell’incontro con sua moglie nel 2006 e neanche quelli della nascita della loro bambina. Sarebbe stato anche costretto a lasciare il lavoro come specialista dell’udito, perché non avrebbe più alcun ricordo della propria formazione.

La vita dell’uomo che ha perso 20 anni di memoria

Ruth ricorda come, qualche mese prima del drammatico risveglio di Daniel, suo marito avrebbe sofferto di convulsioni a causa di un grande stress. Avrebbe definito il 2019 come un anno molto traumatico, in cui Daniel avrebbe perso il lavoro, si sarebbe trasferito e infine avrebbe avuto un’ernia del disco che l’avrebbe costretto a camminare con il sostegno di un bastone.

Per Ruth, quindi, potrebbe essere la quantità di stress accumulato ad aver innescato la perdita di memoria del marito.

Ora Ruth sarebbe impegnata a portare Daniel nel vecchio quartiere in cui aveva vissuto, facendogli incontrare vecchi amici e conoscenti nella speranza che qualche dettaglio possa restituirgli la memoria. Alla stampa ha raccontato come ora Daniel sia una persona molto diversa, con differenti gusti in fatto di cibo e un carattere più aperto e socievole.

Potrebbe interessarti