Scomparsi

Giacomo Sartori, ritrovata l’auto: prima svolta nel caso dell’informatico sparito dopo aver subito un furto

Ritrovata l'auto di Giacomo Sartori, il 30enne informatico scomparso venerdì sera dopo aver subito il furto di computer e documenti: ritrovata a 30km e chiusa a chiave
giacomo sartori ritrovata l'auto

Mistero sulla scomparsa di Giacomo Sartori, tecnico informatico originario di Belluno e sparito nel nulla nella notte tra venerdì e sabato. L’uomo aveva subito il furto del computer e dei documenti e, dopo averli cercati nei pressi del bar in cui si trovava, è poi scomparso. Ora è stata ritrovata la sua auto, una Volkswagen Polo grigio scura.

Giacomo Sartori, ritrovata l’auto dell’informatico: era chiusa a chiave

Una prima svolta nel caso di Giacomo Sartori, 30enne del quale è stata denunciata la scomparsa nei giorni scorsi.

Numerose fonti riportano che è stata trovata la sua auto, una Volkswagen Polo grigio con la quale si era allontanato l’ultima volta che è stato visto. È stata ritrovata a circa 30km dal bar di Porta Venezia in cui si trovava con amici: era in una strada sterrata alla periferia di Casorate Primo, nel pavese.

Si apprende al momento che l’auto era chiusa a chiave e che a bordo non sarebbero stati trovati cellulare, chiavi o altri elementi utili a capire dove si trovi ora Giacomo Sartori. Mistero anche se sia stato lui oppure qualcun altro a guidare la macchina fino a quella zona, nei pressi della Cascina Caiella e del Naviglio di Bereguardo, molto frequentato dai ciclisti.

Giacomo Sartori, sparito dopo aver subito un furto: mistero sul 30enne informatico

La sua è una storia avvolta dal mistero: tutto è iniziato nella notte tra venerdì e sabato. Giacomo Sartori si trovava in centro a Milano per un aperitivo con gli amici. A un certo punto, si è accorto che qualcuno gli aveva rubato lo zaino: era appoggiato ad una gamba del tavolo e dentro c’erano chiavi di casa, documenti e il compute del lavoro. Dopo averlo cercato nei pressi del bar, si è congedato dagli amici attorno alle 23.30.

E da qui inizia il suo mistero: i famigliari di Sartori hanno denunciato all’Arma dei Carabinieri di Belluno la scomparsa di Giacomo Sartori, del quale non si hanno notizie da giorni. Le carte non risultano bloccate, ma non c’è modo di sapere al momento cosa sia successo tra venerdì sera e il momento in cui l’auto è stata lasciata a Casorate Primo.

La famiglia ha lanciato questo appello sui social e sulla pagina creata apposta per le ricerche: “Stiamo cercando Giacomo Sartori. È scomparso nella notte tra venerdì 17 settembre e sabato 18 settembre a Milano, dove vive e lavora.

Non abbiamo più sue notizie da quella sera. È stato visto l’ultima volta in zona Porta Venezia. Stiamo cercando di raccogliere più informazioni possibili. Condividi questo post e aiutaci a raggiungere più persone possibili“.

Potrebbe interessarti