Cronaca Italia

Lodi, operatrice sanitaria scompare senza lasciare tracce: l’ultimo messaggio all’ex fidanzato desta sospetti

Un'operatrice sanitaria è scomparsa a Lodi lo scorso sabato sera. Da giorni le colleghe non la vedevano a lavoro. Prima di sparire avrebbe lasciato un messaggio sospetto all'ex fidanzato.
Polizia Scientifica

Sono momenti di grande apprensione per i familiari dell’operatrice sanitaria scomparsa ormai da qualche giorno nel comune di Lodi. La donna si sarebbe allontanata dalla sua abitazione senza lasciare traccia e senza farvi più ritorno. In queste ore è emerso un dettaglio che desta forti sospetti sul motivo della sua scomparsa.

Lodi, esce di casa e scompare senza lasciare traccia: le ricerche

Arriva da Lodi la notizia della scomparsa di una donna che lavora come operatrice sanitaria all’Ospedale Maggiore della città.

L’infermiera, spiega la testata locale Prima Lodi, ha 40 anni e si chiama Antonella Sofia. Lo scorso sabato sera sarebbe uscita dalla sua abitazione di via Filippo Terzaghi a Lodi, senza lasciare tracce. Dalle 11:15 di ieri mattina, le squadre del Comando di Lodi hanno attivato le ricerche.

Oltre al Comando locale, anche i pompieri con gommone e autopompa, le unità cinofile e topografica applicata al soccorso e il gruppo Speleo Alpino Fluviale si sono messi sulle tracce di Antonella Sofia. Anche alcuni colleghi dell’operatrice sanitaria si sono messi a disposizione per le ricerche, riferisce Il Cittadino.

Nel pomeriggio di ieri, un elicottero proveniente da Varese ha sorvolato le zone circostanti a Lodi, mentre le unità via terra hanno perlustrato le sponde del fiume.

Operatrice sanitaria scomparsa a Lodi: l’avvistamento e il messaggio sospetto

Secondo le testimonianze di alcuni vicini di casa, Antonella Sofia sarebbe stata vista uscire di casa sabato sera, per dirigersi verso il fiume Adda. Come riporta Prima Lodi, poco prima di sparire attorno alle 21.30, l’infermiera avrebbe mandato un messaggio all’ex fidanzato. Questa volta spengo il telefono per sempre avrebbe scritto.

Considerando il contenuto del messaggio, si teme che la donna possa aver compiuto un gesto estremo dirigendosi verso il fiume.

In casa della donna sono stati trovati tutti i suoi effetti personali, telefono e sigarette compresi, spiega Il Cittadino. Anche la macchina e le biciclette sarebbero al loro posto.

Operatrice sanitaria scomparsa a Lodi: l’appello dei suoi cari

Amici, colleghi e familiari di Antonella Sofia sono in apprensione per lei. Aiutateci a ritrovarla” chiedono disperatamente la sorella Gabriella e le colleghe dell’ospedale Maggiore di Lodi.

A quanto pare, l’operatrice sanitaria si era assentata da lavoro già da giovedì, dopo aver riferito di sentirsi poco bene. Antonella avrebbe comunicato che a breve avrebbe inviato il certificato di malattia. “Il mio medico in questi giorni non c’è– avrebbe spiegato- intanto mettetemi in ferie”.

Potrebbe interessarti