Cronaca Italia

Via alla terza dose dei vaccini contro il Covid-19 per over 80 e Rsa: attesa per il personale sanitario

Il Comitato tecnico scientifico dà il via libera alla terza dose di vaccini contro il Covid-19 per over 80 e ospiti delle Rsa. Per il momento escluso il personale sanitario, tranne i più a rischio
terza dose vaccini covid

Il Comitato tecnico scientifico ha dato l’approvazione alla somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid-19 per alcune fasce della popolazione. L’inoculazione interesserà i cittadini over 80 e i residenti delle Rsa, mentre sono sospese per il momento le decisioni sul personale sanitario, tranne i soggetti più fragili. La campagna vaccinale in Italia ha interessato il 77,5% della popolazione over 12 che ha ricevuto almeno la prima dose, mentre la percentuale sale 82,9 % per la seconda.

Vaccini, terza dose per over 80 e ospiti delle Rsa

Luce verde per la somministrazione della terza dose del vaccino contro il Covid-19 da parte del Comitato tecnico scientifico.

L’inoculazione interesserà per il momento over 80 e residenti nelle Rsa, mentre c’è attesa per il personale sanitario, che per il momento non riceverà la dose aggiuntiva, tranne per i più esposti al contagio.

Così come non sarà interessata dalla terza dose la popolazione generale, dato che, come si legge nel report dell’EMA riportato da Aifa, è prima necessario completare il ciclo di vaccinazione raccomandato.

Sono 4,5 milioni gli anziani che saranno interessati dalla terza dose, insieme ai circa 3 milioni di immudepressi o che hanno subito trapianti per cui era già prevista.

La metà delle vittime del Covid-19 negli over 80 non era vaccinato

Nell’Aggiornamento nazionale dell’Istituto Superiore di Sanità pubblicato il 22 settembre, si rileva come “il 25% delle diagnosi di SARS-COV-2, il 36,2% delle ospedalizzazioni, il 42,7% dei ricoveri in terapia intensiva e il 47% dei decessi negli over 80 siano avvenuti tra coloro che non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino“. Necessario, dunque, mettere al riparo questa fascia più fragile, così come gli ospiti delle Rsa, che vivono a stretto contatto con il personale delle strutture, risultando più esposti.

Report vaccini
Report vaccini del 25 settembre

Somministrazione dei vaccini anti Covid-19

Come rende noto il Ministero della Salute, la quasi totalità della fascia over 80 ha completato il ciclo vaccinale, il 92.58%. La percentuale scende tra gli over 60, per cui si attesta circa all’85%, per arrivare al 79,5% nella fascia tra i 50 e i 59 anni e al 72,9 per i 40enni. Tra i 30enni sono il 69,1% ad aver ricevuto la seconda dose, mentre è il 73,6 tra i 20enni.

Vaccini fasce eta
Fonte: Ministero della Salute

La metà della fascia tra i 12 e i 19 anni ha avuto entrambi le dosi, numeri che coincidono con la netta diminuzione del virus tra i giovanissimi, gli ultimi a ricevere il vaccino, a partire da inizio agosto. Prospettive che fanno ben sperare per il ritorno tra i banchi, anche se la scuola rimane osservata speciale.

Potrebbe interessarti