Chi è

Claudio Amendola e la carriera al cinema e in tv: gli esordi, le collaborazioni e i successi sul set

I primi passi sul set e il grande successo sul piccolo schermo, da I Cesaroni a Star in the Star: ripercorriamo la carriera di Claudio Amendola tappa dopo tappa
Claudio Amendola

Claudio Amendola è ormai un affermato attore, conduttore, regista e volto noto della televisione e dello spettacolo italiano. Dai primi passi nel mondo del cinema al grande successo sul piccolo schermo, la sua carriera ha raggiunto picchi elevatissimi diventando uno dei personaggi più apprezzati, anche come doppiatore e sceneggiatore. Ripercorriamo, tappa dopo tappa, il suo percorso artistico e professionale.

Claudio Amendola in tv: dall’esordio a Star in the star

Claudio Amendola ha esordito in televisione nel 1982, a soli 19 anni, nella miniserie Storia d’amore e d’amicizia, per la regia di Franco Rossi.

La sua carriera sul piccolo schermo ha conosciuto sin da subito una rapida evoluzione, diventando volto di spicco di numerose miniserie TV, da Little Roma del 1987 a Nostromo del 1996. Con l’avvento del nuovo millennio il suo percorso artistico ha raggiunto l’apice con la serie I Cesaroni, diventandone il volto principale in quanto protagonista dell’omonima famiglia e delle sue vicissitudini. Importantissimo il suo successo, specie tra gli adolescenti, tra il 2006 e il 2014.

Negli ultimi anni la carriera televisiva di Claudio Amendola ha visto la doppia collaborazione con il regista Marco Pontecorvo: nel 2016 con la miniserie Lampedusa – Dall’orizzonte in poi, e dal 2018 con Nero a metà. Attualmente Claudio Amendola veste i panni di giudice, al fianco di Marcella Bella e Andrea Pucci, nello show musicale di Canale 5 Star in the star, condotto da Ilary Blasi.

Claudio Amendola e il successo al cinema

Claudio Amendola vanta una carriera di tutto rispetto anche sul fronte cinematografico. L’esordio sul set è avvenuto nel 1983 in Lontano da dove, di Stefania Casini e Francesca Marciano.

La prima, importantissima collaborazione è arrivata nel medesimo anno con Carlo Vanzina, che l’ha diretto in Vacanze di Natale. Il sodalizio artistico con Vanzina è proseguito nel 1984 con Amarsi un po’… e Vacanze in America. Nel corso degli anni Claudio Amendola è stato diretto da numerosi registi del calibro di Marco Risi, Ettore Scola e Ricky Tognazzi sino alla fine degli anni ’90.

A partire dagli anni 2000 sono proseguiti i successi in ambito cinematografico e il set è diventato sempre più il suo habitat naturale. Nel 2003 Paolo Virzì l’ha diretto in Caterina va in città, mentre Vincenzo Salemme l’ha voluto in Ho visto le stelle!

. La produzione artistica di Claudio Amendola è proseguita con le collaborazioni degli ultimi anni, da Edoardo Leo a Giorgio Pasotti, sino a diventare egli stesso regista de I cassamortari nel 2020.

Potrebbe interessarti