Cronaca Italia

Sono salvi i 3 alpinisti rimasti bloccati sul Monte Bianco, ma uno di loro sarebbe in ipotermia

Sono salvi i 3 alpinisti rimasti bloccati nella giornata di ieri sul Monte Bianco. Ora i soccorsi devono valutare come intervenire con l'elisoccorso. Uno di loro sarebbe in ipotermia.
valanga travolge e uccide due alpinisti sul monte bianco

Tre alpinisti hanno rischiato di perdere la vita in queste ore sul Monte Bianco, a 4.700 metri di quota. Nella tarda serata di ieri aveva destato non poca preoccupazione la difficoltà manifestata dai soccorsi, impossibilitati nell’intervento per vie aeree a causa del meteo. Uno di loro sarebbe in ipotermia. La giornata di oggi si è aperta con la notizia della loro messa in salvo.

Tre alpinisti rischiano la vita sul Monte Bianco: le difficoltà nei soccorsi

Nella giornata di ieri, tre alpinisti sono rimasti bloccati nella loro scalata al Monte Bianco a 4.700 metri di quota.

Stando alle informazioni riportate da Ansa, pare che si tratti di scalatori provenienti dal nord Europa, forse finlandesi. L’altezza e la zona in cui sono rimasti bloccati è risultata irraggiungibile dalle squadra via terra. Verso tarda serata, il Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne (PGHM) di Chamonix ha ricevuto la richiesta di intervenire con un elicottero abilitato al soccorso notturno, poiché dotato di sistemi in grado di garantire la visibilità. Le squadre specializzate non hanno potuto tuttavia prestare il loro aiuto, a causa delle condizioni metereologiche sul versante francese.

Gli uomini del Soccorso Alpino Valdostano e il 118 hanno cercato di stabilire per più volte un contatto con i 3 alpinisti. Le comunicazioni tuttavia sono risultate molto difficili. “Gli è stato detto di tentare di raggiungere in autonomia il Bivacco Vallot” spiegava ieri la Centrale unica di Soccorso della Valla d’Aosta. “Domattina, se le condizioni meteo lo consentiranno, si tenterà una missione in elicottero spiegavano inoltre i soccorritori.

Salvi i 3 alpinisti bloccati sul Monte Bianco, ma uno di loro è in ipotermia

Secondo quanto riportato da Rai News e Corriere della Sera, in base alle informazioni ricevute dal Soccorso alpino della Valle d’Aosta, i tre alpinisti sono riusciti a mettersi in salvo.

Gli operatori, spiega anche AostaSera.it, sono rimasti in contatto con il gruppo nella notte, indicando loro con precisione il percorso da seguire. Stando a quanto riferito, i tre avrebbero raggiunto la vetta del Monte Bianco per poi scendere al bivacco Vallot, arrivandovi verso le 4 di quesa mattina.

Ora il gruppo starebbe riprendendo le forze, mentre i soccorritori dovrebbero essere alle prese con le valutazioni sul proseguimento delle operazioni di salvataggio.

In base alle condizioni meteo e alla situazione fisica degli scalatori, il Soccorso Alpino Valdostano deciderà se procedere con il recupero in elicottero. Le rigide temperature in quota, spiega il Corriere della Sera avrebbero causato l’ipotermia per uno di loro.

Potrebbe interessarti