Bandi

Concorso INPS, 189 posti a tempo indeterminato: qual è il profilo ricercato e come presentare domanda

Bando di concorso indetto dall'INPS per 189 assunzioni a tempo indeterminato: ecco quali sono i requisiti, le modalità per candidarsi e le materie d'esame da studiare
concorso INPS tempo indeterminato

Nuovo bando di concorso per 189 posti a tempo indeterminato presso l’Istituto Nazione Previdenza Sociale. L’annuncio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 78 del 01/10/2021. Il profilo professionale ricercato è quello di Professionista medico di prima fascia.

Concorso INPS: i requisiti

Per candidarsi, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza europea;
  • essere in possesso di Laurea in Medicina e Chirurgia;
  • specializzazione in medicina legale o disciplina equipollente;
  • iscrizione all’Albo dell’Ordine professionale del medici chirurghi;
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non avere riportato condanne penali o avere procedimenti penali;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego pressa una pubblica amministrazione, non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale.

Concorso per medico di prima fascia: come fare domanda

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, compilando l’apposito modulo ed utilizzando la specifica applicazione disponibile all’indirizzo internet dell’Istituto.

L’accesso al modulo di domanda on-line avviene attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID oppure Carta Nazionale dei Servizi CNS oppure Carta di Identità Elettronica CIE. Il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata PEC. Il termine ultimo per presentare domanda è il 02/11/2021.

Concorso: i dettagli e le materie delle prove d’esame

La prova scritta consisterà nella soluzione di una serie di quesiti a risposta multipla su argomenti di clinica e patologia medica o chirurgica, di legislazione sanitaria e sociale, di deontologia professionale, di medicina legale generale e delle assicurazioni sociali, con particolare riferimento agli ambiti previdenziali e assistenziali.

Lo svolgimento della prova scritta avverrà mediante l’utilizzo di apposita strumentazione informatica che l’Istituto metterà a disposizione dei candidati.

La prova orale verterà sulle materie oggetto della prova scritta, nonché inglese e informatica, e consisterà anche nell’effettuazione dell’esame di un caso clinico e nella discussione dello stesso.

Potrebbe interessarti