Cronaca Italia

L’ultimo volo di Alitalia, l’addio del personale: l’annuncio commosso della hostess per l’ultimo imbarco

È l'ultimo volo di Alitalia prima che la vecchia compagnia di bandiera ceda il posto a Ita. Il personale saluta viaggiatori e colleghi, non senza commozione, come dimostra l'ultimo annuncio di una hostess
ultimo volo alitalia

Alitalia chiude definitivamente i battenti dopo 74 anni. Partirà stasera l’ultimo volo della compagnia di bandiera, da Cagliari a Roma Fiumicino, con cui si conclude la storia di Alitalia e, nel bene e nel male, di un pezzo d’Italia. Gestioni fallimentari, perdite miliardarie e salvataggi sfumati: Alitalia, dopo i tanti momenti travagliati, lascia il passo a Ita, che da domani inizierà a volare. Commozione tra il personale, per la maggior parte del quale continua la cassa integrazione e il cui futuro rimane incerto.

Alitalia, l’ultimo volo: l’addio commosso della hostess

Un giorno particolarmente emozionante per il personale di Alitalia, che vede oggi decollare l’ultimo aereo.

Tra questi la hostess Laura Canto, che ha voluto salutare con l’annuncio per l’imbarco la compagnia e i suoi clienti. “Volevo ringraziarvi per averci accompagnato in questi 74 anni. Oggi è il nostro ultimo volo Alitalia e di cuore grazie per aver volato sempre con noi e per averci dato fiducia“, dichiara con commozione, “Voglio avere l’onore di fare l’ultimo annuncio per questo volo.

Signori e signore buongiorno, siamo pronti per l’imbarco“.

Non solo il personale, la chiusura di Alitalia ha colpito anche molti viaggiatori, che sui social condividono il loro ultimo giorno da clienti della compagnia di bandiera. “Il saluto del comandante dell’ultimo volo Alitalia per Genova. Mi sono commossa. Sono stata l’ultima a scendere e sono andata a ringraziarli per averci sopportato tutti questi anni. In bocca al lupo“, scrive un’utente su Twitter. Nel video, con Volare, l’equipaggio ha dato il commiato all’aereo, su cui ha lavorato per l’ultima volta, e non sono mancate le lacrime per quella che è, a tutti gli effetti, la fine di un’era.

Da Alitalia a Ita, ma il personale resta a terra

È proprio il personale che rischia di rimetterci di più dalla fine di Alitalia, con migliaia di operatori in amministrazione straordinaria. Inutili gli scioperi che hanno portato alla cancellazione di centinaia di voli nell’ultimo mese, con le assunzioni di Ita chiuse.

La nuova compagnia pubblica ha assunto 2800 dipendenti, mentre il destino degli altri rimane ancora un mistero. Il ministro per il Lavoro Andrea Orlando ha promesso l’impegno del governo per prorogare la cassa integrazione, in vigore fino al 2022, almeno per il 2023, ma intanto i sindacati chiedono il pagamento degli stipendi, erogati solo al 50% a settembre.

Un addio amaro per hostess, steward e piloti, la maggioranza dei quali resta a terra.

Potrebbe interessarti