Sai che...

Ottobre è il mese rosa per la sensibilizzazione sul tumore al seno: il punto sulla ricerca

Ottobre è il mese rosa per la lotta contro il tumore al seno. In questi giorni le associazioni propongono iniziative per sensibilizzare sull'importanza della ricerca.
Tumore seno

Dal 1985, ottobre è il Breast Cancer Awareness Month, il mese della prevenzione contro il tumore al seno. Ogni anno, le associazioni impegnate nella lotta al cancro organizzano campagne di sensibilizzazione e raccolte fondi per la ricerca, la diagnosi, il trattamento e la cura di questo terribile male. Il nastro rosa è il simbolo scelto per quest’importante mese di iniziative.

Ottobre Rosa: il mese della sensibilizzazione sul tumore al seno

Sono trascorsi ormai 26 anni da quando per la prima volta si è scelto di dedicare il mese di ottobre sensibilizzazione sul tumore al seno.

Nel 1985, l’American Cancer Society e le Imperial Chemical Industries sono state infatti le prime a suggerire la fondazione di questa iniziativa. Lo scorso 30 settembre, l’iniziativa ha avuto il via in Italia con l’illuminazione di Galleria Vittorio Emanuele II di Milano. La campagna internazionale contro il tumore al seno è gestita da Fondazione AIRC e The Estée Lauder Companies Italia. Fino a oggi, fa sapere l’associazione, la ricerca per la diagnosi e la cura del cancro al seno ha portato il tasso di sopravvivenza all’87% a 5 anni dalla diagnosi.

Il tumore al seno colpisce ancora 55.000 donne all’anno in Italia ed è il più diffuso nel genere femminile.

I ricercatori dell’associazione stanno lavorando per trovare nuove cure per le forme più aggressive del tumore. Fra queste ci sono il tipo “triplo negativo“, che colpisce principalmente le donne giovani e il carcinoma mammario metastatico, che stando ai dati della fondazione Fondazione AIOM e PASSI, coinvolge circa 37.000 donne solo nel nostro Paese.

Mese della prevenzione contro il tumore al seno: la novità nel fiocco rosa

“In Italia ancora oggi 1 donna su 8 riceve una diagnosi di tumore mammario” ricordano gli esperti AIRC.

La collaborazione delle persone che decidono di offrire il loro contributo alla ricerca è essenziale. “Ci manca tanto tanto così. Ma c’è molto da fare” è lo slogan dell’edizione della campagna di quest’anno. Per il 2021, la Fondazione ha voluto rappresentare visivamente la complessa sfida che è chiamata ad affrontare. Il nastro rosa viene usato dal 1992 come simbolo per la lotta contro il cancro al seno ed è stato voluto da Evelyn H. Lauder. Per quest’anno, si è scelto di rappresentarlo come incompleto, per rendere evidentemente l’importanza dell’impegno di tutti per riuscire a colorarlo interamente.

AIRC è il primo finanziatore privato in Italia per la ricerca oncologica. Per il 2021 ha destinato oltre 14,3 milioni di euro per il finanziamento di 156 progetti di ricerca e borse di studio.

Potrebbe interessarti