Cronaca Italia

Omicidio-suicidio a Montesilvano: coppia trovata morta in un appartamento. I vicini avevano sentito grida

I corpi senza vita di due persone, un uomo e una donna, sono stati ritrovati questa mattina in una casa di Montesilvano, Pescara. Secondo gli inquirenti potrebbe trattarsi di omicidio-suicido
macchina dei carabinieri

I corpi senza vita di due persone sono stati ritrovati in un appartamento di Montesilvano, provincia di Pescara. Stando alle prime informazioni trapelate si tratta di un uomo e di una donna, secondo una prima ipotesi fatta dagli inquirenti si tratterebbe di un caso di omicidio-suicidio.

La coppia era abbastanza conosciuta nel quartiere, secondo il racconto dei vicini, lui era un muratore mentre lei si arrangiava con dei lavoretti nelle case della zona ed erano genitori di un bambino di 10. Sul caso indagano i carabinieri di Montesilvano; sul posto oltre ai militari era giunta anche un’ambulanza del 118.

Omicidio-suicidio a Montesilvano: un uomo e una donna trovati morti in casa

Un uomo e una donna sono stati ritrovati questa mattina privi di vita in una casa in via Tagliamento a Montesilvano, provincia di Pescara. I fatti risalirebbero intorno alle 8.30 di questa mattina, venerdì 15 ottobre. Secondo le informazioni già in possesso dei carabinieri, i vicini avrebbero sentito delle grida provenienti dall’appartamento chiedendo così l’intervento delle forze dell’ordine.

Sul posto sono giunti anche i soccorritori del 118, che poco hanno potuto fare per le due persone ritrovate nell’appartamento. Si tratterebbe di una coppia di origine rumena la cui generalità non sono ancora state rese note, in Italia da 15 anni.

Omicidio-suicidio a Montesilvano: una prima dinamica

Sul caso dell’omicidio-suicidio di Montesilvano indagano i carabinieri che avrebbero già ricostruito una prima dinamica della vicenda.

L’uomo avrebbe portato il figlio di 10 anni a scuola questa mattina, tornato a casa, avrebbe intrapreso una lite con la compagna. Non sarebbe stata la prima, al culmine dell’alterco con la donna, l’uomo l’avrebbe strangolata fino ad ucciderla.

Dopo aver ucciso la donna, l’uomo avrebbe preso un coltello e l’avrebbe rivolto contro sé stesso ucccidendosi. Non sarebbe escluso che la donna non sia stata ferita con la stessa arma da taglio; sarà l’autopsia a stabilirlo. I due sono stati ritrovati in un lago di sangue accasciati al suolo uno sopra l’altro.

Potrebbe interessarti