News

Padre spara alla figlia di 15 anni e la uccide: tragedia a Brescia, stava mostrando il fucile a dei parenti

Tragedia per un 57enne e la figlia di 15 anni in provincia di Brescia: l'uomo stava mostrando il fucile a dei parenti quando è partito un colpo. Niente da fare per la figlia, è morta
brescia, padre spara alla figlia 15enne e la uccide

Tragedia familiare in provincia di Brescia: un padre avrebbe per errore sparato alla figlia di 15 anni, uccidendola. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe già esclusa qualsiasi volontarietà del gesto: drammatica la natura dell’incidente, l’uomo stava mostrando il fucile a dei parenti.

Brescia, padre uccide la figlia di 15 anni: è partito un colpo di fucile

I protagonisti di questa drammatica cronaca proveniente da San Felice del Benaco sono il 57enne Roberto Balzaretti le figlia Viola, di appena 15 anni.

Tutto sarebbe avvenuto nel pomeriggio di oggi, secondo quanto riportano le fonti locali: il padre sarebbe stato intento a mostrare il fucile ad alcuni parenti, quando sarebbe inavvertitamente partito un colpo dall’arma stessa.

Il proiettile ha trovato sulla sua strada il petto della giovanissima figlia di Balzaretti, Viola, la maggiore di due figli secondo quanto si apprende. Immediata la richiesta di aiuto e l’arrivo dei soccorsi, che tuttavia non avrebbero potuto far altro che constatare la morte della figlia.

Padre spara alla figlia 15enne, per gli inquirenti è un incidente

La vicenda ha ovviamente richiamato l’attenzione dei Carabinieri e della Procura – sul posto il pm di turno Carlo Milanesi – chiamati a ricostruire la dinamica e accertarsi di cosa sia davvero successo nel residence in cui si trovava la famiglia a San Felice del Benaco, sponda bresciana del lago di Garda, nel tardo pomeriggio di oggi.

Non ci sarebbero però grossi dubbi o sospetti sull’episodio, tanto che le fonti locali riferiscono un parere già ben definito degli inquirenti: “È senza dubbio un incidente. Un drammatico incidente” è la frase riportata. Sequestrata intanto l’arma del delitto, nei confronti del padre Roberto Balzaretti – che avrebbe un passato da assessore nel comune – verrà comunque aperto un fascicolo e l’uomo sarà indagato per l’omicidio colposo della figlia 15enne: un pro-forma, per garantire l’accesso a tutti gli strumenti per eseguire gli accertamenti del caso.

Potrebbe interessarti