Politica

Voto ai 18enni al Senato: ora è ufficiale. Mattarella firma e promulga la legge di riforma costituzionale

Il voto al Senato anche ai giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni aprirà i seggi a circa 4milioni di giovani elettori. Una vera e propria svolta per l'Italia che si allinea così a molti Paesi europei
Sergio Mattarella firma la riforma costituzionale per il voto ai 18enni al senato

Il voto ai 18enni al Senato ora è legge. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha approvato il testo di riforma costituzionale. Dalla prossima tornata elettorale anche i 18enni potranno votare per rinnovare i seggi al Senato oltre che alla Camera dei Deputati.

L’iter parlamentare sul voto al Senato ai 18enni si era concluso lo scorso luglio con l’approvazione ottenuta con 178 voti a favore, 15 contrari e 30 astenuti.

Anche i 18enni potranno votare per rinnovare i seggi in Senato

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha promulgato la legge di riforma costituzionale all’articolo 58, che regola le modalità del diritto di voto al Senato.

Prima della modifica infatti l’articolo era il seguente: “I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto dagli elettori che hanno superato il venticinquesimo anno di età. Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto il quarantesimo anno“.

Il voto quindi era consentito solo a chi avesse superato i 25 anni per eleggere candidati di età pari o superiore a 40 anni. Con la nuova legge ora cambierà questa modalità.

Nell’articolo 56 invece è specificato il voto per la Camera dei Deputati: eletta a suffragio universale diretto.

Sono circa 4milioni i giovani aventi diritto al voto di età compresa tra i 18 e i 24; all’approvazione in Senato, il ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D’Incà aveva detto: “Si favorisce così la partecipazione delle nuove generazioni alla vita pubblica e ci si allinea con altri Paesi europei“.

Voto al Senato ai 18enni: quando entrerà in vigore

Con la firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla riforma costituzionale sulla legge per il voto al Senato, dai iter legislativo ora è promulgata e quindi in vigore.

I giovani dai 18 anni in su potranno partecipare alle votazioni per il Senato già a partire dalle prossime elezioni politiche, che si terranno nel 2023.

Potrebbe interessarti