Cronaca Italia

Abusi sessuali su un minore di 14 anni: sacerdote finisce in manette, arrestato ad Avellino

Pesantissima accusa a carico di un sacerdote arrestato ad Avellino: secondo le ipotesi emerse dalle indagini, avrebbe abusato di un minore di 14 anni. Nel 2014 fu premiato per il suo impegno sociale
prete arrestato con l'accusa di abusi su minori

Abusi sessuali su un minore di 14 anni: questa l’accusa a carico di un sacerdote che sarebbe finito in manette, poche ore fa, arrestato dai Carabinieri di Avellino, all’esito delle indagini scaturite dopo la denuncia dei genitori del ragazzino. Il provvedimento sarebbe scattato su richiesta del procuratore capo, Domenico Airoma, firmato dal gip del Tribunale di Avellino.

Abusi sessuali su un minore di 14 anni: sacerdote arrestato ad Avellino

Il sacerdote arrestato ad Avellino con l’accusa di abusi sessuali su un minore di 14 anni, riporta l’Ansa, sarebbe don Livio Graziano, prete 50enne che risulterebbe incardinato nella diocesi di Aversa.

L’uomo, fondatore di una cooperativa sociale per l’assistenza alle persone affette da depressione e disturbi dell’alimentazione, si troverebbe attualmente in carcere, raggiunto da un provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Avellino su richiesta del procuratore capo, Domenico Airoma.

Le indagini sarebbero scattate dopo la denuncia presentata dalla famiglia di un 13enne, che sarebbe stato ospite della struttura dal giugno al settembre scorsi, e gli accertamenti condotti dagli inquirenti avrebbero evidenziato concreti elementi a carico del don.

Originario di Caserta, riferisce ancora l’agenzia di stampa, nel 2014 fu premiato per la sua “intensa attività sociale e umanitaria“.

Sacerdote arrestato ad Avellino con l’accusa di abusi su minore: la nota della diocesi

La diocesi di Aversa prende atto dell’arresto e del capo di imputazione addotto a don Livio Graziano.

Sebbene incardinato in questa diocesi, da ormai molti anni, il sacerdote aveva intrapreso un suo percorso di attività personali che esulavano dalla vita e dalla pastorale di questa comunità ecclesiale”.

Lo si legge in una nota diffusa dalla diocesi di Aversa, la quale così prosegue: “Esprimendo grande solidarietà e vicinanza a chi è stato vittima della violenza, la diocesi attende con fiducia che l’azione investigativa dei competenti organi giudiziari faccia il suo corso”. Il sacerdote don Livio Graziano, dunque, non è alle dipendenze della Diocesi di Avellino, città a pochi chilometri. dalle sedi della cooperativa sociale da lui fondata.

Potrebbe interessarti