Cronaca Nera

Sabrina Beccalli, Alessandro Pasini assolto per omicidio volontario: esplode la rabbia dei parenti della donna

Alessandro Pasini non ha ucciso Sabrina Beccalli: è la sentenza del giudice per la morte della 39enne di Crema. Pasini è stato condannato a 6 anni per altri reati ma è già libero
sabrina beccalli, alessandro pasini assolto

La morte di Sabrina Beccalli resta senza colpevole: ha suscitato indignazione e rabbia la sentenza del rito abbreviato nei confronti di Alessandro Pasini, l’amico della 39enne sparita a Ferragosto 2020 e ritrovata morta. Per il giudice l’uomo non l’ha uccisa, ma è stato comunque condannato per altri reati. Furiosa la reazione dei parenti di Sabrina.

Morte Sabrina Beccalli: assolto l’amico Alessandro Pasini, non l’ha uccisa lui

La svolta è arrivata nella giornata di oggi: il giudice per le udienze preliminari ha sentenziato che non è stato Alessandro Pasini a uccidere Sabrina Beccalli, 39enne di Crema trovata senza vita a Ferragosto 2020.

Le indagini per la sua morte hanno portato all’arresto e alle incriminazioni nei confronti del 46, ma le prove presentate dall’accusa non hanno portato ad una piena condanna. Pasini è stato assolto dall’accusa di omicidio volontario, perché per i giudici “il fatto non sussiste“. Tuttavia, allo stesso tempo è stato condannato a 6 anni per distruzione di cadavere e incendio doloso: il corpo di Sabrina Beccalli è stato trovato carbonizzato.

Secondo quanto riportano le fonti, il pubblico ministero Lisa Saccaro aveva chiesto una condanna a 42 anni totali, scontati poi a 28 come previsto dal rito abbreviato. Per l’accusa era stato lui ad aver ammazzato la 39enne madre di un ragazzo di 16 anni il 14 agosto 2020. Il movente, sosteneva il pm, un’avance sessuale rifiutata dopo aver consumato insieme cocaina. La Fiat Panda di Sabrina è stata trovata in fiamme vicino a Vergonzana. Dentro, i resti della donna.

Assolto Alessandro Pasini per l’omicidio di Sabrina Beccalli: la rabbia dei parenti

Alla delusione per la sentenza si aggiunge il fatto che il gup, nonostante la condanna a 6 anni, abbia disposto la scarcerazione di Alessandro Pasini e sia già un uomo libero.

Una doppia sberla per la famiglia di Sabrina Beccalli, in attesa di giustizia. Ai microfoni dei giornalisti, riportano le fonti, l’avvocato ha riferito di essere “Esterrefatto per questa sentenza“. Ben più dura è stata la sorella di Sabrina, Simona Beccalli, che attacca: “L’ha uccisa e bruciata. Solo sei anni per aver ucciso una donna“.

La stessa, punta il dito contro la giustizia italiana che ha ritenuto innocente Alessandro Pasini: “Maledetta legge italiana” avrebbe detto la donna fuori dall’aula.

Pasini ha sempre sostenuto la tesi secondo cui avrebbe passato la notte con Sabrina, consumato droga ed essere poi andato nel panico quando questa sarebbe andata in overdose. Un quadro difficile da provare vero o falso, dal momento che il corpo di Sabrina è stato distrutto.

Potrebbe interessarti