Cronaca Italia

Natale 2021 tra viaggi e vacanze: quali sono le regole da conoscere per spostarsi dentro e fuori dall’Italia

La normativa attuale consente di raggiungere numerose destinazioni a partire dall'Italia, a patto che i viaggiatori rispettino alcune regole: ecco quali sono
natale 2021 green pass e viaggi

Le festività di Natale 2021 potrebbero offrire più opportunità di viaggiare rispetto all’anno scorso, secondo le ultime disposizioni. Mentre ogni Paese ha definito le proprie regole per l’ammissione di viaggiatori provenienti dall’estero, ecco quali sono le regole previste dall’Italia per consentire i viaggi dentro e fuori dal territorio nazionale.

Viaggi e vacanze in Italia: le regole da rispettare

Per viaggiare in Italia, al momento non sono previste limitazioni agli spostamenti perché tutte le Regioni sono in “zona bianca”.

Per effettuare alcuni viaggi potrà essere richiesto il Green Pass, in particolare se si intende utilizzare i seguenti mezzi di spostamento:

  • Aerei;
  • Autobus interregionali e autobus a noleggio con conducente;
  • Navi;
  • Traghetti per il trasporto interregionale (escluso l’attraversamento dello Stretto di Messina);
  • Treni intercity e alta velocità.

Per quanto riguarda il pernottamento, la normativa attuale non prevede l’obbligo di Green Pass per accedere agli alberghi. Il certificato verde è però richiesto per i ristoranti delle strutture ricettive che ospitano anche clienti esterni.

Per chi preferirà una vacanza in montagna, il Green Pass sarà necessario anche per accedere agli impianti di risalita.

Viaggiare nell’Unione Europea, le regole per chi parte dell’Italia

Tramite la recente proroga firmata dal Ministro Speranza, fino al 15 dicembre sarà possibile spostarsi all’interno dell’Unione Europea con alcune regole. A tutti i viaggiatori sarà richiesta obbligatoriamente, al momento del rientro, la compilazione del modulo EU Dplf. Chi non sarà in possesso del Green Pass dovrà inoltre sottoporsi a 5 giorni di autoisolamento al ritorno in Italia, ed effettuare un tampone al termine di tale periodo.

Queste regole sono valide nei 26 Paesi dell’Unione Europea: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria. Valgono però anche per viaggiare nei seguenti Stati europei: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Repubblica di San Marino, Città del Vaticano, Andorra e Principato di Monaco.

Viaggi natalizi, quali sono le regole valide per i Paesi dell’elenco D

Per quanto riguarda i Paesi del cosiddetto elenco D, al momento del ritorno in Italia i viaggiatori dovranno:

  • esibire il modulo EU Dplf;
  • presentare un tampone negativo a 72 ore.

Se non saranno in possesso di Green Pass dovranno autoisolarsi per 5 giorni e sottoporsi a un nuovo tampone. Gli Stati inclusi in questo elenco sono: Arabia Saudita, Australia, Bahrein, Canada, Cile, Emirati Arabi Uniti, Giappone, Giordania, Kosovo, Israele, Kuwait, Nuova Zelanda, Qatar, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica di Corea, Ruanda, Singapore, Stati Uniti, Ucraina, Uruguay, Taiwan, Hong Kong e Macao.

Viaggi all’estero, cosa sono i corridoi turistici Covid-free

Al momento sono attivi anche dei corridoi turistici covid-free. Per usufruirne, i viaggiatori dovranno presentare:

  • Green Pass;
  • Tampone effettuato 48 ore prima della partenza;
  • Se la permanenza supera i 7 giorni, tampone effettuato nella località scelta per la vacanza;
  • Tampone effettuato 48 ore prima del ritorno in Italia;
  • Tampone effettuato all’arrivo negli aeroporti italiani.

Le destinazioni previste per questi corridoi turistici sono: Aruba, Maldive, Mauritius, Seycehelles, Repubblica Dominicana ed Egitto, solo nelle zone di Sharm el-Sheikh e Marsa Alam.

Potrebbe interessarti