Economia

Bonus spesa Natale, via alle domande per il 2021: che cos’è e chi può ottenere questa agevolazione

Il bonus Natale potrebbe spettare a molte famiglie italiane, ma non sarà uguale per tutti: ecco di cosa si tratta e quali sono i requisiti richiesti per ottenerlo
bonus spesa natale 2021 cos'è e come richiederlo

Il bonus spesa, detto anche bonus Natale, sarà erogato nel periodo delle festività natalizie. Si tratta di un’agevolazione erogata dai singoli Comuni, perciò le tempistiche non saranno uguali per tutti: ecco in cosa consiste questo bonus, come si richiede e chi ne ha diritto.

Che cos’è il bonus spesa Natale e chi può riceverlo

Il bonus Natale è stato previsto nel 2020 dal Decreto Sostegni Bis per supportare le famiglie più colpite dalla pandemia, ed è stato confermato anche per il 2021.

I fondi stanziati dal Governo, pari a 500.000.000€, saranno distribuiti e gestiti dai Comuni italiani, perciò i requisiti potrebbero variare in base al Comune di residenza. In linea generale, il bonus Natale dovrebbe essere vincolato ad alcuni requisiti che riguarderanno:

  • Isee del nucleo familiare;
  • Numerosità del nucleo familiare;
  • Forme di sostegno pubblico: i beneficiari non dovranno percepire nessuna di queste forme quali Reddito di Cittadinanza, Reddito di Inclusione, NASPI, Indennità di mobilità, Cassa Integrazione Guadagni.

Alcuni Comuni potrebbero non porre limiti di Isee ma decidere di erogare il bonus a tutte quelle famiglie che siano state soggette a una forte riduzione delle entrate a causa della pandemia.

Bonus spesa Natale, quanto vale e come si può spendere: la novità del 2021

Le cifre destinate dal Governo a questa misura e le tempistiche di erogazione sono stabilite a livello nazionale dall’articolo 53 del Decreto Sostegni Bis. Le modalità di erogazione (carte di debito o accredito sul conto corrente) e i requisiti di accesso sono invece demandati ai singoli Comuni, i quali avranno tempo fino al 31 dicembre 2021 per spendere tutte le risorse predisposte dal Governo.

Per presentare domanda e accertarsi di essere in possesso dei requisiti occorre consultare i bandi disponibili sui siti dei Comuni.

Il 2021 vede però una novità rispetto all’anno scorso. Durante queste festività, le famiglie idonee potranno ricevere il bonus Natale per 2 volte. In questo modo sarà possibile ricevere fino a 1.400€ di agevolazione, che potrà essere spesa esclusivamente per l’acquisto di beni di prima necessità e di generi non alimentari come i farmaci. Il bonus Natale è spendibile nei negozi che aderiscono a tale iniziativa.

Bonus Natale, quali sono i requisiti e gli importi in alcuni Comuni italiani

Il bonus Natale non è dunque uguale in tutta Italia.

A Roma e in alcuni Comuni in cui si siano svolte le elezioni amministrative, per esempio, il bando non sarebbe ancora stato pubblicato. A Torino, la domanda si presenta online tramite SPID ed è rivolta alle famiglie con ISEE inferiore a 15.000€, mentre gli importi del bonus oscilleranno tra 120€ e 360€ e saranno erogati in 3 tranche mensili. A Lecce, Udine e Milano i bandi sono già stati chiusi, tuttavia Milano potrebbe riaprire le domande in caso di risorse residue. A Siena e Bologna le domande non hanno un termine di scadenza; in particolare, a Bologna è richiesto l’invio di una PEC da parte di tutte le famiglie che siano state colpite economicamente dalla pandemia, senza limiti di Isee, e l’agevolazione raggiunge un massimo di 600€ a famiglia.

Potrebbe interessarti