Economia

Bonus idrico senza Isee, la decisione sugli acquisti online e sul conteggio dell’Iva in fattura

Il bonus idrico consente di coprire le spese per l'acquisto e l'installazione di sanitari e dispositivi per favorire il risparmio dell'acqua: quali sono le novità appena diffuse
bonus idrico rubinetti novità

Il bonus idrico, denominato anche “bonus rubinetti”, è stato attuato con un Decreto a fine settembre, ma di recente sono state incluse alcune novità che potrebbero ampliare la platea di acquisti ammessi nell’agevolazione. Quali sono e come funziona il bonus rubinetti.

Bonus rubinetti, che cos’è e quali sono le novità

Il Ministero della Transizione ecologica ha definito alcune novità per l’utilizzo del bonus rubinetti. Si tratta di un’agevolazione che ha come obiettivo favorire il risparmio idrico ed è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2021.

Ha valore di 1.000€ e include diverse tipologie di spese sostenute nel corso del 2021 per l’installazione di rubinetti e sanitari che favoriscano il risparmio dell’acqua. In particolare, tra le nuove spese appena confermate figurano anche:

  • Gli acquisti online (escluse le spese di trasporto);
  • Acquisti di soli materiali, senza dunque la posa in opera, purché rispettino le specifiche tecniche indicate dalla legge. Non sono ammessi, per esempio, piatti doccia, bidet, box doccia, lavandini, serbatoi di accumulo, sanitari in resina;
  • Possibilità di conteggiare l’Iva nelle fatture caricate sulla piattaforma del Ministero.

Tra le novità c’è anche lo stop ai contratti preliminari, i quali non daranno diritto a ottenere l’agevolazione. L’apertura agli acquisti online è possibile “purché dalla fattura elettronica o altro documento commerciale emesso dal fornitore (accompagnato da documentazione del venditore idonea a ricondurre la transazione allo specifico prodotto acquistato, e che deve essere trasmesso tramite la piattaforma) siano ricavabili le specifiche tecniche del prodotto, della posa in opera e dell’installazione, ovvero di tutte le spese per cui unitariamente si chiede il rimborso con la presentazione della domanda di erogazione del bonus idrico” come ha chiarito il Ministero.

Bonus idrico, come si fa per richiederlo

Per il bonus rubinetti sono stati stanziati 20.000.000€. Questi fondi potranno essere richiesti per le spese di acquisto e installazione di rubinetti e sanitari, per le opere idrauliche, murarie e le attività di smaltimento legate ai lavori. Il Ministero della Transizione ecologica ha messo a disposizione la medesima piattaforma già utilizzata per il bonus mobilità 2020, quindi per richiedere il bonus sarà necessario registrarsi tramite Servizio Pubblico di Identità Digitale SPID o Carta di identità Elettronica CIE.

Le domande per il bonus rubinetti saranno accettate in base all’ordine temporale con cui saranno presentate dai soggetti interessati.

Potrebbe interessarti