Gossip

Iva Zanicchi querelata da Gianfranco Gallo: le scuse della cantante dopo le contestate parole su Nunzio Gallo

La cantante Iva Zanicchi, con un video, chiede scusa alla famiglia di Nunzio Gallo: pochi giorni fa la querela per le parole della cantante sul celebre collega
iva zanicchi si scusa con la famiglia di nunzio gallo

Iva Zanicchi si è scusata: travolta dalle polemiche partite direttamente dal figlio del diretto interessato, la cantante ha dovuto fare un passo indietro sulle dichiarazioni nei confronti di Nunzio Gallo, collega citato in maniera non proprio lusinghiera durante una recente intervista dell’Aquila di Ligonchio. Il figlio Gianfranco aveva annunciato una querela.

Iva Zanicchi e quella frase su Nunzio Gallo che ha fatto infuriare il figlio

Tutto è partito da una battuta di Iva Zanicchi durante un’ospitata da Peter Gomez.

A La Confessione, la cantante aveva ironizzato così sulla presenza di Nunzio Gallo al Madison Square Garden di New York: “Lasciamo perdere, tutti sti boss che… Quando sono andata a New York a cantare le prime volte, cantavamo al Madison Square Garden, dove i Beatles hanno avuto difficoltà a cantare“. Poi ha aggiunto: “Arrivava Nunzio Gallo e andava a cantare al Madison. Perché secondo lei?“. Alla frase è stata data una lettura poco lusinghiera: è passata infatti l’idea che Iva Zanicchi stesse insinuando che Gallo avesse collegamenti mafiosi.

Così l’ha pensata il figlio del cantante, Gianfranco Gallo, che dal suo profilo ha annunciato una querela: “Mio padre aveva vinto il Festival di Sanremo, la prima Canzonissima, il Festival di Napoli. Andava lì perché gli emigranti lo volevano. Tra l’altro queste cose, tra l’altro, erano organizzate da Vincent Gardenia, un attore che poi ha vinto un Oscar. Mio padre ha cantato non solo lì, ma anche alla Scala di Milano con Renata Tebaldi nella Boheme“. E ancora: “Lei ha mai cantato alla Scala di Milano? Io credo di no […] Quindi sono indeciso se farle una querela, cioè ero indeciso. Gliela faccio e con i soldi eventuali io finanzierò una fondazione a nome di mio padre“.

Iva Zanicchi si scusa con la famiglia di Nunzio Gallo

Dopo l’annuncio dell’erede di Gallo, Iva Zanicchi è intervenuta durante la puntata di ieri di La Radiazza, programma in onda su Radio Marte e condotto da Gianni Simioli e Serena Li Calzi. Lo stesso conduttore ha condiviso il video sul suo profilo, dove si sente la Zanicchi scusarsi così: “Questo è un video che voglio inviare alla famiglia di Nunzio Gallo. È successa una cosa veramente sgradevolissima e non voluta da me perché io non ho mai parlato male del grande Nunzio Gallo“.

E aggiunge: ” L’ho sempre ammirato tantissimo […] Era anche il cantante preferito di mia mamma: Milva e Nunzio Gallo“.

Quindi, entra nel merito della polemica: “Bisognerebbe ascoltare bene l’intervista. Io ho detto semplicemente che andavamo a cantare al Madison Square Garden, ma tutti, tutti i cantanti italiani. Posso citarvi da Nicola di Bari a Morandi, tutti e io per prima andavamo a cantare lì“. E prosegue: “Ho detto che altri artisti anche più famosi come i Beatles o Iglesias avevano difficoltà ad andarci, perché ero organizzato da italiani e avevano così l’accesso a questo grande teatro“.

Infine, le scuse della Zanicchi: “Io davvero vi chiedo scusa perché lungi da me il pensare cose diverse da quelle che sono, ho amato Nunzio Gallo perché è stato un grandissimo cantante con una voce straordinaria e non era veramente… Vi prego. Scusatemi“. Parole estese anche alla famiglia: “Mi dispiace di quello che è successo“.

Il video di Iva Zanicchi

Potrebbe interessarti