Cronaca Italia

Esplosione e crollo di una palazzina nel Casertano, si cercano persone sotto le macerie

Esplosione in una palazzina a San Felice Cancello (Caserta), dove alcune persone sarebbero intrappolate sotto le macerie dopo il crollo. Soccorritori al lavoro
crolla palazzina a Caserta

Esplosione e crollo di una palazzina a Cancello Scalo, frazione del Comune di San Felice a Cancello (Caserta): secondo le prime informazioni, i Vigili del fuoco sarebbero al lavoro per trovare le persone rimaste intrappolate sotto le macerie. A causare il disastro potrebbe essere stata una fuga di gas.

Esplosione e crollo di una palazzina nel Casertano, persone sotto le macerie

Due anziani risulterebbero intrappolati tra le macerie della palazzina crollata a Cancello Scalo, frazione del comune di San Felice a Cancello, nel Casertano, questa mattina.

Si tratterebbe di marito e moglie che, diversamente dagli altri inquilini dello stabile, non sarebbero riusciti a mettersi in salvo.

Sul posto squadre dei Vigili del fuoco stanno scavando per trovarli, riporta Ansa, mentre spuntano le prime immagini dal luogo dell’accaduto e si fa strada l’ipotesi di una fuga di gas all’origine dell’esplosione.

Esplosione e crollo di una palazzina a Cancello Scalo: in corso le operazioni di soccorso

Al momento sarebbero quindi due le persone che mancano all’appello dopo il crollo della palazzina nel Casertano.

I residenti della zona, secondo quanto si apprende, avrebbero sentito un boato improvviso intorno alle 6:30 di questa mattina. Sul posto Vigili del fuoco e diverse ambulanze. Stando a quanto riferito da Adnkronosi, una donna sarebbe stata individuata tra le macerie e sarebbe viva.

Sarebbero tuttora in corso le operazioni per estrarla dai resti dell’edificio. Secondo una prima ricostruzione, i due coniugi dispersi si trovavano in due punti differenti dell’edificio prima dell’esplosione e i soccorritori starebbero scavando a mani nude.

Seguo con apprensione le notizie relative al crollo di una palazzina nel Casertano, dovuta, a quanto si apprende, a una probabile fuga di gas.

 Un grazie di cuore alle forze dell’ordine impegnate nella ricerca dei dispersi. Alle famiglie coinvolte va tutta la mia vicinanza“. Lo scrive su Twitter Teresa Bellanova, viceministro alle Infrastrutture.

Potrebbe interessarti