TV e Spettacolo

Maura Paparo è coach a Performer Italian Cup: la sua esperienza come ballerina e coreografa in tv

Maura Paparo è fra i coach di Performer Italian Cup, il nuovo talent show di Rai 2. A The Social post, l'insegnante racconta la sua esperienza come ballerina e coreografa in tv.
Maura Paparo

Maura Paparo è una ballerina, coreografa e insegnante di danza italiana. Negli anni ha studiato danza classica e moderna, modern jazz e tap dance, prendendo parte a competizioni e lavorando per alcune fra le trasmissioni più amate dagli italiani, da La sai l’ultima? a Buona Domenica. Ha insegnato nella scuola di Amici di Maria De Filippi dalla prima all’ottava edizione. In queste settimane, la vediamo nuovamente in tv fra i coach di Performer Italian Cup, il nuovo talent show in onda su Rai 2 il 15, 22 e 29 novembre, da mezzanotte e 20. Lei, insieme a insegnanti del calibro di Fioretta Mari, Grazia Di Michele, Janine Molinari e Anthony Patellis si occuperà di preparare i concorrenti che sognano di entrare a far parte della nazionale italiana performer.

Maura Paparo e l’incontro con la danza: il suo racconto

In occasione del suo ritorno in tv con Performer Italian Cup, la redazione di The Social Post ha intervistato Maura Paparo, per conoscere meglio il suo rapporto con la disciplina che da anni studia e insegna. Parlando della danza e della sua esperienza di ballerina, le abbiamo domandato quale fosse il suo primo ricordo legato alla passione divenuta negli anni un lavoro.

“Ricordo che ero piccola, non studiavo ancora danza, ma mi piaceva fare ‘lo spettacolo’ per i parenti durante le feste natalizie. Mi mettevo nel salotto, spostavo i mobili e mi dilettavo a muovermi sulla musica” ha rivelato. “Più tardi ho iniziato a studiare danza e non l’ho più lasciata” ha quindi aggiunto.

Per diventare l’insegnante e la coreografa che oggi conosciamo, Maura ha dovuto affrontare un lungo percorso di studi. “Ho iniziato studiando classico con due insegnanti della Scala, poi ho continuato con il metodo russo e frequentato una scuola dove oltre fare classico studiavo: modern jazz, carattere, tip tap ha ricordato.

“Maggiorenne e indipendente ho studiato tutti i giorni e iniziato a fare audizioni di tutti i tipi. Le prime andate male, tante delusioni, ma non ho mai mollato perché era quello che volevo ed avevo bisogno di fare, ballareha spiegato non nascondendo i momenti di difficoltà.

Maura Paparo fra danza in teatro e danza in tv

Avendo avuto occasione di lavorare come ballerina e coreografa tanto in teatro quanto in tv, Maura conosce bene le dinamiche di entrambi gli ambienti e ha spiegato quali sono le differenze fra le due tipologie di esperienza.

 “Il teatro ha dei tempi più umani!” ha commentato sicura. “Per realizzare una coreografia, per impararla e metterla in scena si ha più tempo” ha aggiunto spiegando meglio il suo punto di vista. “In tv è tutto subito! Devi essere molto brava/o veloce, versatile e smart” ha quindi aggiunto.

Dopo essersi cimentata in molti ambiti, Maura ha conosciuto la danza in tutte le sue forme e parlando con noi ha rivelato a quale stile si sente più affine.

“Lo stile che prediligo è la danza modern contemporanea.

Ma quel contemporaneo che ha di base la tecnica classica e si fa contaminare dalla urban, senza mai perdere il senso estetico. Mi piace moltissimo anche il musical!” ha spiegato con entusiasmo.

Maura Paparo e Performer Italian Cup: la nuova avventura su Rai 2

Nonostante oggi in molti la conoscano come insegnante di danza, Maura Paparo è prima di tutto una ballerina e la danza vissuta in prima persona continua a essere tutt’oggi un elemento fondamentale della sua vita. “Ballare per me è un’esigenza” ha infatti ammesso. “Non posso farne a meno perché è la parte più libera di me” ha aggiunto.

In queste settimane, lei e gli altri coach stanno lavorando a stretto contatto con chi sogna di mostrare il suo talento in tv. Parlando proprio di Performer Italian Cup, Maura ha rivelato quali sono le sue aspettative per lo show. “Mi aspetto il successo che merita!” ha dichiarato. “Tutte le persone che hanno fatto parte di questo ambizioso progetto si sono dati con grande generosità e passione!” ha concluso riferendosi a colleghi e concorrenti.

Potrebbe interessarti