Politica

Violenza sulle donne, Mario Draghi annuncia nuove risorse per prevenirla e per aiutare le vittime

Mario Draghi ha parlato delle nuove misure introdotte per contrastare la violenza di genere. Ieri il Ministero dell'Interno ha diffuso i nuovi dati sulle vittime in Italia.
mario draghi sulle riaperture per emergenza covid

Nella giornata di ieri, il Ministero dell’Interno ha diffuso l’aggiornamento del report “monitoraggio e analisi dell’andamento dei reati riconducibili alla violenza di genere“. Il documento contiene la drammatica conta delle donne uccise dell’inizio dell’anno fino al 21 novembre. Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha commentato la situazione, manifestando l’intenzione del governo di dedicare grande attenzione al problema della violenza di genere.

Violenza sulle donne, diffuso nuovo report: i dati dell’emergenza

Dal 1° gennaio al 21 novembre 2021 in Italia sono state uccise 109 donne.

93 di loro ha perso la vita in ambito familiare o affettivo. In tutto sono 63 le vittime che hanno trovato la morte per mano di un partner o di un ex partner. Questi sono i dati riferiti dal report settimanale del Ministero dell’Interno. Rispetto al 2020, si legge ancora nel documento, il numero di vittime è aumentato dell’8%, passando da 101 a 109. La crescita riguarda anche i delitti commessi in ambito familiare, che lo scorso anno erano 87, mentre attualmente arrivano a 93 (+7%).

Lo scorso anno, dal 1° gennaio al 21 novembre erano state uccise 59 donne da partner o ex partner. Oggi invece sono 63 le vittime, con un aumento del 7%. Solamente negli ultimi giorni, dal 15 al 21 novembre, sono state uccise 6 donne, 3 delle quali hanno perso la vita per mano di un compagno o di un ex.

Mario Draghi sul contrasto alla violenza di genere

Nelle ultime ore, Mario Draghi si è espresso pubblicamente in merito al necessario contrasto alla violenza di genere. In una nota diffusa da Palazzo Chigi, si legge infatti che il Presidente del Consiglio “esprime pieno sostegno alle misure di contrasto alla violenza di genere presentate oggi in vista della giornata mondiale del 25 novembre.

“La tutela delle donne è una priorità assoluta per il Governo, che intende affrontare l’odioso problema della violenza di genere in tutti i suoi aspetti– spiega il premier- dalla prevenzione al sostegno alle vittime“.

“Il Governo stanzia nuove risorse per aiutare le donne che subiscono abusi domesticicontinua ancora, annunciando nuove misure. Il sostegno nasce per sostenere le vittime “nel percorso di uscita dalla violenza, per favorirne l’indipendenza economica”.

Gli interventi rafforzano il sistema di assistenza alle donne e ai minori vittime di abusi, a difesa dei loro diritti e della nostra società” conclude infine Draghi.

1522: il numero per denunciare la violenza di genere

1522 è il numero verde istituito per denunciare la violenza e lo stalking. È attivo 24 ore su 24 e gratuito. A risponde sono operatrici pronte a offrire il loro aiuto in lingua italiana, inglese, francese, spagnola e araba. Nel secondo semestre 2021 il numero di chiamate è aumentato del 6,7%. I dati delle vittime invece hanno assunto una lievissima tendenza di calo. In totale sono 83,5% le donne che hanno contattato per la prima volta il 1522.

Il 66,1% ha segnalato di aver subito più tipologie di violenza. Almeno una tipologia di violenza è stata invece segnalata dal 26,3%. Di tutte le forme di violenza subite, quella psicologica è la più frequente.

1522 numero antiviolenza e stalking
1522 numero antiviolenza e stalking

Potrebbe interessarti