Politica

Decreto Bollette approvato alla Camera: le iniziative e i fondi stanziati per limitare i rincari

La Camera ha approvato il nuovo Decreto Bollette con nessun voto contrario. In totale sono stati istituiti 2 miliardi che verranno utilizzati per contrastare i rincari.
Bollette

Con 354” è stato approvato in via definitiva dalla Camera il decreto per il contenimento delle bollette energiche nel settore elettrico e del gas naturale. Lo scorso 11 novembre il Senato aveva già dato il “via libera”. Il Consiglio dei ministri si era occupato di elaborare il testo il 27 settembre, per calmierare i rincari sulle bollette energetiche nell’ultimo periodo dell’anno.

Decreto legge bollette approvato: l’ok della Camera

Con 38 astenuti fra i deputati di Fdi e Alternativa, nessun contrario e 354 “sì” la Camera approva il Dl bollette.

Il provvedimento, spiega Il Sole 24 ore, stanzia 2 miliardi da utilizzare per eliminare gli oneri generali di sistema del settore elettrico. 460 milioni serviranno invece alla riduzione degli oneri sulla bolletta del gas. Il bonus sociale elettrico e gas risulta inoltre rafforzato. Anche per il quarto trimestre del 2021 viene confermata la misura prevista per i mesi precedenti. 1,2 milioni di euro andranno a compensare parte degli oneri generali di sistema per le utenze elettriche.

A questi si aggiungeranno inoltre 800 milioni di euro, che azzereranno le aliquote relative agli oneri generali di sistema di alcune categorie.

In particolare, si tratta delle piccole utenze, domestiche e non solo. Le utenze non domestiche a bassa tensione (fino a 16,5 kW) come negozi, piccole e medie imprese, attività artigianali, commerciali o professionali, capannoni e magazzini, rientrano infatti in questo gruppo.

Gas e decreto bollette: gli interventi contro l’aumento dei prezzi

Al fine di contrastare gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore del gas negli ultimi mesi del 2021, fa sapere ancora Il Sole 24 ore, il decreto sulle bollette dispone la riduzione delle aliquote sugli oneri generali di gas.

L’importo complessivo corrisponde a 460 milioni di euro e ad occuparsene sarà l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente. Il decreto dispone anche la riduzione al 5% dell’aliquota Iva applicata alle somministrazioni di gas metano per usi civili e industriali. La riduzione riguarderà le fatture emesse nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2021. In totale si stima che la misura prevederà un onere finanziario pari a 608,4 milioni di euro.

Verranno anche ricalcolate le agevolazioni e le compensazioni sulle tariffe per la fornitura di energia elettrica e per la spesa di fornitura di gas naturale previste a favore delle famiglie più svantaggiate.

480 milioni di euro serviranno a minimizzare gli incrementi.

Potrebbe interessarti